Infortunio Morata (Juventus), non c'è frattura

La Juventus tranquillizza i tifosi bianconeri, facendo sapere, attraverso Sky Sport, che Alvaro Morata non ha riportato alcuna frattura del perone della gamba sinistra, bensì soltanto un forte trauma.

Se gli esami strumentali che effettuerà a Torino nella giornata di domani confermeranno quanto detto finora, il centravanti delle Furie Rosse potrà smaltire l’infortunio in circa 15 giorni, saltando soltanto le prossime tre partite della squadra di Max Allegri. L’ex tecnico del Milan, dunque, tira un parziale sospiro di sollievo: in ogni caso, non potrà utilizzare il centravanti classe ’92 a San Siro, quando la Vecchia Signora farà visita all’Inter di Mancini, così come dovrà farne a meno anche in Champions contro il Borussia M’gladbach.

Mario Mandzukic, invece, è tornato anticipatamente a Vinovo, non scendendo in campo con la Nazionale croata contro Bulgaria e Malta, dato che il problema muscolare non è ancora stato assorbito completamente. La sua presenza a Milano è in forte dubbio, ma Allegri potrebbe decidere di convocarlo per avere un’alternativa in più in panchina, lasciando la maglia da titolare a Simone Zaza, pronto ad affiancare Paulo Dybala.