Inter 2013-2014: Walter Mazzarri dà il via al ritiro

L’Inter in ritiro alla Pinetina senza Schelotto e Silvestre, i due sono ufficialmente sul mercato. Mazzarri mette subito palla a terra e con esercizi di tecnica imposta subito l’allenamento con un lavoro duro, c’è una cosa da mettere in chiaro, che con lui non si scherza. Sono partiti anche i colloqui individuali e prima di scendere in campo l’allenatore ha tenuto il solito discorso di presentazione.

Mazzarri non ha lasciato spazio a libere interpretazioni, la prima cosa da fare è lavorare da subito sulla condizione fisica dopodichè il gruppo è stato affidato al preparatore atletico Pondrelli. La notizia positiva è che a lavorare con tutti gli altri per buona parte della giornata c’era anche Milito, l’attaccante ha bruciato i tempi di recupero e va alla griglia di partenza allineato con tutti gli altri.

schelotto

Icardi, Belfodil, Campagnaro ed Andreolli prendono appunti. Tutti sognano l’ex doriano come erede di Milito e l’attaccante argentino accoglie di buon grado la speranza dei tifosi, uscendo dal complesso sportivo accompagnato in macchina proprio da Icardi oltre che da Palacio. Chissà se questa non sarà la volta buona che il club neroazzurro si riprenderà la sua identità.

Leggi anche –> Cessione Inter: 40% a Thohir e arriva Nainggolan?

Leggi anche –> Nainggolan all’Inter, Longo a Cagliari: la trattativa ufficiale a breve