Inter a Pinzolo 2014, Mazzarri protagonista in ritiro

Ciò che emerge da Pinzolo in questi primi giorni di ritiro è un Walter Mazzarri sempre più protagonista del progetto Inter.Il rinnovo del contratto e la piena sintonia con la nuova dirigenza hanno dato finalmente al tecnico toscano quella sicurezza che è mancata durante tutta la stagione passata, caratterizzata dal cambio al vertice della Società. E i risultati iniziano così a vedersi sia sul campo che fuori. I tifosi nerazzurri sembrano aver lasciato alle spalle i dubbi e le perplessità su Mazzarri che anzi, dalla tribuna di Pinzolo, è tra i più acclamati. L’energia e la voglia che il tecnico mette sul rettangolo verde hanno così coinvolto tutta l’Inter, dalla squadra ai supporter. Non solo il mister dunque, ma tutto l’ambiente sembra stia vivendo una “seconda giovinezza”.

L’Inter a Pinzolo si sta plasmando a immagine e somiglianza dell’allenatore. Era stato lo stesso Mazzarri ad anticiparlo, durante la prima conferenza stampa del ritiro, affermando che per la nuova stagione si sarebbe finalmente vista in campo una squadra “mazzarriana”, caratterizzata da spirito di sacrificio e voglia di lottare. Quello che si aspettano i tifosi è di vedere tutto ciò durante la prossima stagione, non solo a Pinzolo. Il DNA e il credo calcistico di Mazzarri dovranno riuscire a riportare l’Inter in Champions League e a competere con le rivali in campionato. L’impressione è che il tecnico non sia solo, questa volta. La squadra reagisce bene alle idee di Mazzarri, i tifosi hanno lasciato alle spalle i fischi del finale di stagione e finalmente anche il mercato è in sintonia con le richieste del mister.

I presupposti sembrano buoni. Un ambiente dunque in piena sintonia con l’allenatore, così come non si vedeva ormai dai tempi di Mourinho. Mazzarrì è sempre più protagonista di questo ritiro a Pinzolo, in attesa della “prova” San Siro, quando sarà il campo a dare ragione o meno al nuovo progetto Inter.

Leggi anche–> Mazzarri: “Sarà un’Inter battagliera”

Leggi anche–> Mazzarri: “L’entusiasmo dei tifosi mi carica”