Inter a Pinzolo, seduta mattutina 13 luglio 2014: Icardi in grande spolvero

Continua incessantemente il lavoro dell’Inter a Pinzolo. Nella seduta mattutina del 13 luglio 2014, Mazzarri ha messo ancora una volta sotto torchio i suoi con tanto lavoro atletico nella parte iniziale per poi dare spazio ad esercitazioni tattiche, sia sulla fase difensiva che su quella offensiva, nella parte centrale e finale dell’allenamento. Molto bene Icardi, tra i migliori in questa fresca domenica in Val Rendena. Simpatica l’accoglienza in campo per mister Mazzarri: cori e applausi per lui che ha ricambiato con affetto e con tanti saltelli quando i tifosi hanno intonato “chi non salta rossonero è”.

Nella parte fisica della seduta, lavoro aerobico per la squadra e tanti esercizi sulla reattività con ostacoli bassi e allungo finale. Con l’ingresso in campo di Mazzarri si passa poi al lavoro col pallone. Dapprima, sul campo centrale lavorano i difensori centrali e gli esterni, catechizzati dal tecnico sui movimenti da fare in relazione al movimento di palla degli avversari. Tanti e continui gli interventi del mister per spiegare per bene i movimenti ai suoi ragazzi, soprattutto a Vidic che fa ancora fatica ad adattarsi alla difesa a tre.

Dopo i difensori, tocca a centrocampisti e attaccanti lavorare sul campo centrale. Esercizi su sponde, fraseggi rapidi e verticalizzazioni verso le fasce con cross e conclusioni a rete. Mazzarri fa partire poi un nuovo esercizio: uno contro uno, attaccante contro difensore con conclusione a rete. In questa parte, un ispirato Icardi fa letteralmente impazzire Jonathan beffandolo diverse volte e realizzando gol in tutte le occasioni. Chiuso questo esercizio termina anche la seduta mattutina del 13 luglio 2014 dell’Inter a Pinzolo. Mandato in archivio l’ottavo allenamento in Trentino, la squadra si concederà qualche ora di riposo per tornare in campo intorno alle 17 per il secondo allenamento di giornata.

TUTTE LE FOTO DAL RITIRO DI PINZOLO

TUTTE LE NOTIZIE SUL RITIRO DELL’INTER A PINZOLO