Inter-Bologna 3-2, le Pagelle dei nerazzurri (Coppa Italia 2016-17)

Finita la partita di Coppa Italia tra Inter e Bologna, vediamo le pagelle dei nerazzurri, i quali passano il turno vincendo 3-2 dopo i tempi supplementari.

Carrizo 6: Sfortunato sul primo gol, complice la deviazione di Kondogbia, non può nulla sul colpo di testa di Donsah, per il resto non viene troppe volte impegnato dagli avversari.

D’Ambrosio 6: Discreta la sua prova, talvolta soffre le avanzate di Masina ma non commette troppi errori, importante un suo salvataggio in area nei supplementari.

Medel 6: Al rientro dopo l’infortunio, il cileno si disimpegna in modo dignitoso nel ruolo di centrale difensivo e nei minuti finali tira fuori la sua solita grinta.

Murillo 7: La prestazione difensiva non è male anche se non perfetta, il gol però gli fa crescere la sua valutazione, segnare in quel modo su rovesciata non è mai qualcosa di scontato.

Ansaldi 5,5: Suo l’errore sul gol di Donsah, in avanti si sovrappone con frequenza ma sbagliando spesso l’ultima cosa.

Gagliardini 7: Altra prova di grande determinazione per il nuovo acquisto interista, il quale dimostra grande intelligenza tattica nelle due ore di gioco.

Kondogbia 6: Prestazione in calo rispetto alle sue ultime uscite ma in ogni caso sufficiente.

Gabigol 5,5 : Prima gara in nerazzurro dal primo minuto per lui, tenta qualche buona giocata ma talvolta risulta troppo lezioso. (’70 Candreva 6,5: Non entra bene in partita ma nei supplementari è decisivo segnando la rete del 3-2 e nel finale, è inoltre da supporto nelle ripartenze nerazzurre).

Joao Mario 6,5: Prestazione positiva per il portoghese, spesso nel vivo del gioco, riesce ad alternare corsa e qualità manca però negli ultimi metri, laddove il portoghese spreca due clamorose palle gol.

Eder 6: Solita partita di sacrificio, esce stanco per la fatica. (’95 Brozovic 6. Entra per dare sostegno alla manovra interista, rendendosi utile).

Palacio 6,5: A quasi 35 anni, riesce a dare il suo contributo, ed a ritornare al gol, il secondo stagionale dopo quello in Europa Leauge. (’70 Icardi 6: Spreca una palla gol clamorosa ma si rende fondamentale in area mettendo in difficoltà la difesa bolognese in occasione della rete di Candreva, valsa la qualificazione all’Inter).