Inter-Chievo 1-1, le Pagelle: Bene Nagatomo, Kuzmanovic e Handanovic i peggiori

Mazzarri non sfata il tabù personale contro il Chievo. L’Inter pareggia in casa contro i veronesi per 1-1. Il bottino nelle ultime sette gare registra una sola vittoria. I gol tutti nel primo tempo. Apre Paloschi all’8°, approfittando di un pasticcio della difesa nerazzurra e di un Handanovic non proprio impeccabile, pareggia Nagatomo al minuto 12 su assist di Alvarez. Il giapponese si ripeterebbe dopo poco sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma l’arbitro annulla per fuorigioco inesistente il gol del possibile vantaggio. Proteste anche al 94° per un presunto fallo su Botta. Nonostante gli episodi l’Inter compie un altro passo falso, il terzo consecutivo nel 2014. Di seguito le pagelle dei neroazzurri:

Samir HANDANOVIC 5 – Subisce gol sull’unico tiro in porta (non proprio imprendibile) del Chievo, per il resto serata di ordinaria amministrazione, ma da lui è lecito aspettarsi di più.

Hugo CAMPAGNARO 6 – Fa buona guardia. Non si risparmia mai e spesso si propone anche in fase di impostazione. (dall’88’ Ruben BOTTA s.v. – poteva esordire con un rigore guadagnato, ma…).

ROLANDO 5,5 – Nasce dallo scontro Jonathan la frittata in occasione del vantaggio ospite. Poi se la cava anche perchè il Chievo non si affaccia nel secondo tempo nella metà campo neroazzurra.

JUAN JESUS 5,5 – Male in occasione del gol perché lascia troppo spazio a Paloschi invitandolo praticamente al tiro, poteva chiudere meglio. Per il resto come al solito buone chiusure ma anche piccoli errori in fase di chiusura sui contropiedi clivensi.

Kuzmanovic Inter

JONATHAN 6 – Soffre la velocità di Dramé in avvio, in coppia con Rolando nel pasticcio che apre sul gol di Paloschi, suo l’assist per il gol annullato a Nagatomo. In avanti spinge tanto ma non riesce mai a trovare il cross giusto.

KUZMANOVIC 5 – Perde delle palle pericolose a centrocampo, ne gioca tantissimo ma è la lentezza a penalizzarlo. Tanta fiducia dopo il derby, ma due brutte prestazioni (dall’85’ Saphir TAIDER s.v. – Pochi spunti in pochi minuti e nulla più).

Esteban CAMBIASSO 6 – Le azioni passano da lui: il metronomo fa bene nel primo tempo negli inserimenti, ma poi cala nella ripresa, avrebbe potuto e dovuto tentare uno dei suoi classici inserimenti (dal 65’ Diego MILITO 6 – Tanta volontà come al solito e propositività, purtroppo però pochi palloni giocabili).

Ricardo ALVAREZ 6,5 – L’assist che porta al pareggio dopo una bella discesa è l’unico vero sprazzo tecnico nel buio di San Siro. Prova a segnare su tutte le punizioni, purtroppo non pericolose per Puggioni. Ma è l’unico ad impensierirlo di più!

Yuto NAGATOMO 7 – Sul gol fa un grande movimento, da attaccante vero. Avrebbe segnato anche la doppietta, purtroppo negata erroneamente dall’assistente. Terzino col vizietto del gol. 5 gol finora in campionatoper il Migliore del match.

Mateo KOVACIC 5,5 – Come al solito buone giocate e tanti spunti. Buone aperture e qualche delizia per il pubblico. Si perde nelle cose semplici, se doveva essere una prova di maturità il croato viene rimandato. In crescita, ma non ancora determinante. Il tempo è dalla sua parte, ma i tifosi rumoreggiano.

Rodrigo PALACIO 5,5 – L’errore di testa non è da lui. Ha perso come era prevedibile e come si è visto nelle ultime gare la brillantezza dei giorni migliori, era inevitabile visti gli sforzi. Fa tristezza vederlo così isolato lì davanti.

All. Walter MAZZARRI 5,5 – Sviste arbitrali evidenti nelle ultime 5 gare, l’Inter crea poco e gioca al rallentatore. Vittima anche lui comprensibilmente di un mercato fin qui inesistente e di una rosa tecnicamente ed in maniera evidente inadeguata. La Curva lo sostiene ma con questi giocatori purtroppo non può fare di meglio.

TUTTO SU INTER-CHIEVO

Leggi anche -> Errori Arbitrali Inter-Chievo 1-1, Mazzarri polemico a Mediaset Premium (Video)

Leggi anche -> Inter-Chievo 1-1, Xavier Jacobelli: “Quel rigore lo vedeva anche un miope”