Inter, D'Ambrosio: "Sono venuto qui perché c'è un grande allenatore come Mazzarri"

Danilo D’Ambrosio, esterno dell’Inter, ha parlato a Sky Sport 24 del suo momento e di quello della squadra dichiarando apertamente di aver scelto il club nerazzurro per la presenza di Walter Mazzarri, uno dei pochi tecnici in circolazione capace di saper valorizzare alla grande gli esterni del proprio assetto di gioco.

Queste le parole con cui il terzino napoletano ha esordito davanti alle telecamere: “Il mio ambientamento sta procedendo abbastanza bene anche se è normale che avrei preferito vincere le ultime tre partite, ma siamo consapevoli di quello che vogliamo. Io sono a completa disposizione del Mister e del gruppo: è chiaro che, essendo arrivato praticamente a febbraio, sono entrato in un gruppo già fatto e non è facile, ma i miei compagni mi hanno accolto benissimo. Sono contento e ringrazio allenatore e compagni per la considerazione che mi danno. E’ normale che chi è qui da inizio stagione sia più avvantaggiato rispetto a me, ma io metto sempre il centodieci per cento in ogni allenamento per farmi trovare pronto”.

Come anticipato, la presenza di Mazzarri è stata decisiva nel passaggio dal Torino all’Inter “Ho scelto di seguire Mazzarri perché so il lavoro che fa sugli esterni perché in un 3-5-2 i suoi esterni sono praticamente degli attaccanti aggiunti. E poi insegna tanti movimenti offensivi, chiaramente oltre a quelli difensivi, rispetto ad altri allenatori. Ho trovato la persona che immaginavo, anche fuori dal campo”. 

D’Ambrosio detiene un singolare primato, quello di primo acquisto del presidente Thohir“Io penso soltanto al campo, anche se fossi stato il secondo o il terzo sarei stato comunque contento di essere arrivato in una grande squadra come l’Inter”. Infine, uno sguardo al Bologna“Qualsiasi squadra che viene a San Siro ha due risultati, noi invece siamo una grande squadra e abbiamo solo un risultato. Il Bologna deve salvarsi e farà di tutto per fare bene, sarà una gara difficile, non sarà facile penetrarli ma già da oggi con Mister Mazzarri abbiamo studiato qualcosa per poterli mettere in difficolta’”.

Leggi anche–> D’Ambrosio: “Onorato di lavorare con Mazzarri”