Inter-Etihad, lo Sponsor è una Truffa?

VOTA QUESTA NOTIZIA

Il matrimonio Inter-Etihad stava già facendo sognare i tifosi nerazzurri, ma il sogno di avere come sponsor la celebre compagnia aerea si è trasformato in un incubo, anzi, in una truffa. La vicenda è recente quanto losca: Adriano Bacconi, ex consulente dell’Inter e volto noto come commentatore tv, avrebbe introdotto il faccendiere Valerio Lattanzio e un misterioso avvocato nei piani alti della società nerazzurra  e i due si sarebbero a quel punto spacciati per intermediari di Etihad.

Un incontro ben riuscito, tanto che la trattativa, a questo punto rivelatasi fittizia, dura per mesi e culmina con un’offerta arrivata all’Inter da 25 milioni di euro all’anno per la sponsorizzazione da parte di Etihad. Una cifra da capogiro, che aveva già cominciato a far parlare i tifosi, ma che è poi stata prontamente smentita dalla compagnia aerea. Eppure, Lattanzio non si ferma. Anzi, il faccendiere si reca a Roma, accreditandosi proprio come un intermediario nerazzurro, e va alla ricerca di un grande immobile (un hotel nella zona di Fiumicino) dove sarebbe dovuta sorgere l’Università del Calcio, sotto la direzione addirittura di Roberto Baggio.

Beh, niente di tutto ciò si è rivelato esser vero. Lo scopo di Lattanzio era infatti quello di incassare una commissione sulla compravendita dell’immobile, sempre sfruttando la buona fede dell’Inter. Insomma, una truffa sotto vari punti di vista, che esce allo scoperto solo quanto i manager di Etihad (quelli veri, stavolta) comunicano ai veri rappresentanti dell’Inter che non è mai stata proposta alcuna sponsorizzazione. Sulla truffa stanno tuttora indagando Carabinieri e procura di Roma.