Inter-Fiorentina, Conferenza Stampa: le Parole di Pioli

Il tecnico dell'Inter ha parlato in vista del posticipo contro i viola

Dopo il clamoroso ko in Europa League, il tecnico dell’Inter Pioli ha parlato in conferenza stampa in vista della trasferta contro la Fiorentina.

Questo il contenuto delle dichiarazioni di Pioli: “Di certo dobbiamo reagire, è quello che ci aspettiamo tutti. Giovedì abbiamo giocato bene il primo tempo, male il secondo. Il mio gruppo sa imparare dai suoi errori. Mi è piaciuto l’approccio ad allenamenti e partita, abbiamo messo sotto gli avversari. Dobbiamo però imparare che dobbiamo giocare 90 minuti, le partite non sono mai vinte. Certi errori non possono più essere fatti”.

Qualche considerazione tattica: La difesa a tre può essere un’opzione. Giovedì l’abbiamo provata, ma serve attenzione. Da Miranda pretendo molto per essere il leader della difesa. Vicino a lui metterò chi mi darà più garanzie. Medel è un giocatore determinante, ma in rosa ho elementi che mi aiutano a sopperire alle assenze. I miei difensori sono bravi, dobbiamo migliorare in fase di non possesso”.

Ora testa alla Fiorentina: “Giocano un bel calcio, hanno qualità. Non possiamo permetterci di sottovalutare nessuno, figuriamoci un gruppo di qualità come il loro. Dobbiamo avere spinta, trascinare i tifosi con furore agonistico. Io ho molto potenziale offensivo tra le mie scelte, ma conta di più l’approccio. Dobbiamo insistere, migliorare, essere più decisi quando non abbiamo palla“.

Qualche considerazione sulla squadra

Pioli riflette poi sulla situazione della squadra: “Cerchiamo di migliorare i nostri equilibri, se difendiamo male è ovvio che subiamo pericoli. Ogni stagione ha il suo problema da risolvere. Adesso ci dobbiamo concentrare sulle partite fino al 21 dicembre, poi si penserà a come migliorare la rosa. Dobbiamo andare forte, recuperare punti su tante squadre. Fare tabelle non serve, guardiamo una partita alla volta. Lunedì possiamo fare tre punti e superare la Fiorentina”.

La tenuta fisica non è delle migliori: “Provo a parlare con chiarezza, possiamo migliorare anche fisicamente. Tutto però parte dalla testa e da come è l’approccio alla gara. Possiamo migliorare solo partendo da questo. Il mio gruppo lavora per fare meglio, non è soddisfatto ma è molto professionale. Servono personalità, qualità e valori per vestire questa maglia. Ho visto molto potenziale, lo tireremo fuori”.

Capitolo Gabigol: Ogni giocatore della rosa potrà dimostrare il suo valore. Gabigol è tra questi. Spetterà a me poi scegliere a ogni partita. E’ presto per pensare al mercato di gennaio, vedrà la società se pensare a un prestito. C’è chi lo fa di mestiere, ne parleremo al momento giusto e sceglieremo per il meglio dell’Inter”.

Gli Autogol, Video Parodia Inter Eliminata dall’Europa League