Inter in Crisi: Mancini a rischio esonero?

Strigliata la squadra, domani sera la sfida contro la Juve in Coppa Italia potrebbe indurre la dirigenza dell’Inter a prendere in considerazione l’ipotesi di un cambiamento in panchina. Mancini a rischio esonero? Potrebbe essere un effetto della crisi che i nerazzurri stanno attraversando. Si cercano disperatamente segnali di ripresa e questi potrebbero esserci proprio in Inter-Juve, se così non fosse il tempo potrebbe essere scaduto per molti.

La colpa va ai giocatori, ma non solo. Loro in campo hanno dimostrato di non essere all’altezza dell’Inter, tuttavia anche Mancini ha le proprie responsabilità. Tornato in nerazzurro dopo l’esonero di Mazzarri nella scorsa stagione, sembrava potesse essere il salvatore della patria e invece, a distanza di un anno, la situazione rischia di precipitare. Se nel finale della stagione 2014-15 il tecnico di Jesi si trovava a dover portare avanti una squadra non disegnata a propria immagine e somiglianza, l’Inter di adesso è stata costruita secondo le scelte del proprio allenatore e dunque deve fare qualcosa in più.

L’avvio di stagione sembrava promettere bene, poi il crollo. Si giunge al post-partita di Juve-Inter e al discorso fatto alla squadra da Mancini giusto per ricaricare un po’ gli animi. Servirà? Il presidente Thohir non è soddisfatto, in dirigenza (vedi Ausilio e Zanetti) non lo è nessuno. E allora? Per adesso niente ritiro punitivo, si aspetta l’esito del match di Coppa Italia Inter-Juve, ma il presidente ha chiesto almeno 4 vittorie nelle prossime 5 partite. L’Inter deve risollevarsi da questa crisi e non può aspettare oltre perché il rischio è perdere l’opportunità di giocare la Champions League anche nella prossima stagione e i nerazzurri non vogliono nemmeno pensarci.

Se queste vittorie non dovessero arrivare, Mancini verrebbe esonerato? Il rischio esonero per il momento non c’è. Thohir ha dato fiducia al proprio tecnico e ha intenzione di continuare su questa strada, ma il calcio a volte riserva delle grosse sorprese e allora… staremo a vedere.

Leggi anche: