Inter-Juventus 0-0, Buffon: "Ho giocato zoppo per 65 minuti"

Gigi Buffon ha dovuto fare i conti per 65 minuti con una contusione al polpaccio, accusata in un contrasto con Giorgio Chiellini, andato in scivolata per ostacolare il tiro dell’interista Perisic. Ai microfoni di Sky Sport, il capitano bianconero ha parlato proprio delle sue condizioni fisiche: “Ho avuto una contusione molto forte ma sono contento di aver giocato 65 minuti anche zoppo. Non so se giocherò in Champions mercoledì, ma se non dovessi giocare abbiamo un secondo portiere forte che non mi farebbe rimpiangere. Parlare di Neto come un secondo è riduttivo, perchè lui sarebbe il titolare inamovibile in tutte le squadre della massima serie italiana”.

Il numero uno ha poi commentato il pareggio di San Siro: “Non possiamo essere soddisfatti se guardiamo la classifica. Stiamo attraversando un momento abbastanza buono in cui abbiamo ritrovato la compattezza e alcuni giocatori che sono guarito dai vari infortuni. Se ritroviamo la giusta continuità saremo protagonisti: non dico che vinceremo di nuovo, ma di sicuro potremo lottare per tornare tra le prime tre”.

Buffon, infine, ha parlato dell’attacco della Juve, al quale è mancata la cattiveria giusta per andare in gol: “Abbiamo dei giocatori molto giovani che sono dei potenziali crack: molti sono giovani e come tutti hanno aspetti positivi e qualcuno da migliorare. Noi veterani dobbiamo insegnargli come diventare grandi con un certo atteggiamento, cosi tutta la squadra ne gioverebbe“.

Leggi anche