Inter-Juventus, Mancini: "Non mi fido della Juve"

Alla vigilia di Inter-Juventus, un Derby d’Italia più importante per i nerazzurri che per i Campioni d’Italia, è intervenuto nella consueta conferenza stampa pre-partita l’allenatore dei padroni di casa Roberto Mancini, che ha presentato così la sfida in programma domani alle 15.00: “Domani non avremo due giocatori importanti come Hernanes e Guarin, perchè il primo ha mostrato grande condizione nelle ultime uscite, mentre del secondo mancheranno fino a fine stagione le grandi qualità di temperamento e tiro dalla distanza.

Prosegue:La Juve? Arriviamo a questa partita in un buon momento di forma, – prosegue il tecnico jesino – essendo consapevoli di aver battuto squadre blasonate come Roma e Lazio, ma sappiamo che sarà una gara molto difficile, perchè loro giocheranno sulle ali dell’entusiasmo. Abbiamo solo 2 giornate per centrare l’Europa, perchè di solito all’ultima è già tutto deciso.”

L’Inter non riesce a fare bene dinanzi al suo pubblico, mentre sembra come trasformarsi sui campi delle avversarie: “Credo che la squadra soffra a San Siro, perchè trova delle squadre che pensano più a difendersi e a ripartire in contropiede. Fuori casa siamo più leggeri, poichè riusciamo a trovare più spazi e ad esprimerci meglio sotto vari aspetti.”

L’ex manager del Manchester City riapprodò sulla panchina nerazzurra proprio un girone fa, quando l’Inter riuscì a strappare un punto allo “Stadium”, grazie a una rete nella ripresa di Icardi: “E’ positivo il fatto che la squadra sia migliorata notevolmente e che sia diventata una squadra vera. Ammetto, però, che potevamo ottenere risultati migliori soprattutto in alcune partite, dove non siamo stati bravi a portare a casa punti importanti per rimanere in corsa per il terzo posto.”

Leggi anche –> Inter-Juventus, Allegri: “Non giocheremo con la Primavera”