Livorno-Inter 2-2, Kuzmanovic: "Potevamo chiudere la gara e non l'abbiamo fatto"

Dopo il pareggio per 2-2 contro il Livorno, ai microfoni di Inter Channel si presenta Kuzmanovic. Il centrocampista dell’Inter segue la linea di amarezza dettata pochi minuti prima dal tecnico Mazzarri e fa una severa autocritica della propria prestazione e di quella di tutta la squadra per altri due punti gettati al vento.

Queste le parole del serbo: “Abbiamo giocato bene 45 minuti, abbiamo segnato due gol e meritato di andare in vantaggio. Nel secondo tempo abbiamo giocato un po’ meno ed è successo quello che non deve succedere. Questo risultato è troppo poco per noi, anche perchè abbiamo avuto occasioni per segnare altri gol”.

“Non siamo riusciti a portare a casa il risultato dopo essere stati in vantaggio 2-0” – prosegue il centrocampista nerazzurro -, “abbiamo avuto occasioni per segnare e non siamo riusciti a fare il terzo gol che avrebbe chiuso definitivamente la gara. Questo 2-2 per noi è come una sconfitta. Come mi trovo con il modulo con il quale abbiamo giocato oggi? Mi trovo bene, ho un giocatore accanto a me e soprattutto nel primo tempo siamo riusciti a giocare velocemente e fare tanto possesso palla. In cosa dobbiamo migliorare per non commettere più certi errori? Penso che dobbiamo sempre stare attenti sino al 90′. Le partite nel campionato italiano non sono mai finite, sono sempre difficili. Dobbiamo stare attenti, non si deve mai pensare che le partite siano chiuse. Abbiamo avuto le occasioni per chiudere la gara e non l’abbiamo fatto”.

TUTTO SU LIVORNO-INTER

Leggi anche–> Livorno-Inter 2-2, Mazzarri: “Non è colpa di Guarin”

Leggi anche–> Livorno-Inter 2-2, i gol