Inter-Milan 1-0, le Pagelle: Palacio magico, Guarin e Nagatomo favolosi

In un derby povero di gol ma intenso dal punto di vista agonistico l’Inter batte il Milan con una magia di Rodrigo Palacio a 5 minuti dal 90′. La partita nel primo tempo è tutto di studio anche se gli uomini di Allegri spingono decisamente di più senza però sfruttare il predominio territoriale. Nella ripresa la gara è più equilibrata e i nerazzurri dopo venti minuti di assedio trovano il gol vittoria col tacco del Trenza che regala ai suoi tre pesantissimi punti e fanno sprofondare i rossoneri a -10 dell’Europa League. Nel finale da registrare l’espulsione di Muntari per uno spintone su Kuzmanovic e le vibranti proteste di Mario Balotelli per un presunto fallo di Juan Jesus in occasione della rete del vantaggio dei padroni di casa.

Ecco le pagelle:

Handanovic 5,5: sbaglia quasi tutte le uscite, decisivo un suo intervento su un tiro-cross di Balotelli. E’ chiaro che non vive un periodo sereno.

Campagnaro 6,5: partita di grinta e corsa. Non sbaglia quasi nulla e dalle sue parti non ci sono pericoli. L’ex Napoli è in netta ripresa.

Rolando 6: per lui gara di ordinaria amministrazione. Il Milan cerca di sfondare più per vie laterali e lui deve solo controllare. Molto brave sulle palle aeree.

Juan Jesus 6: va spesso in affanno anche se non commette errori gravi. Nagatomo non è il compagno adatto come aiuto in difesa ma il brasiliano se la cava bene. Peccato per la solita ammonizione.

Jonathan 6: gara tutta in difesa del brasiliano che si fa vedere decisamente poco in fase offensiva. Bravissimo però in copertura e in aiuto a Campagnaro.

Taider

Taider 5: semplicemente un pesce fuor d’acqua. Sbaglia anche i passaggi più semplici e vive un periodo in cui è fuori forma.(Dal 56′ Kovacic 6,5: si vede che ha qualità. Cerca troppo l’azione personale ma è un vero faro. Imposta bene e con lui l’Inter è un’altra squadra.)

Cambiasso 6: nel primo tempo eccellente prova dal punto di vista difensivo ma non riesce mai ad impostare anche se in realtà non deve farlo lui. Nella ripresa non riesce a spingere e ad essere propositivo nel pressare. Sfiora anche il gol di testa. (Dall’82’ Icardi s.v.)

Zanetti 6: se non fosse stato il capitano non avrebbe preso la sufficienza. Ma per mezz’ora gioca bene poi cala paurosamente. I 40 anni cominciano a farsi sentire anche se alcuni suoi colleghi rossoneri molto più giovani hanno fatto peggio di lui. (Dal 68′ Kuzmanovic 6: entra bene in gara spingendo molto anche in fase offensiva. Rischia anche di segnare.)

Nagatomo 7: partita super del giapponesino. Nel primo tempo riesce ad arginare bene le folate del giovane De Sciglio ma nella ripresa non arretra mai e costringe l’avversario ad una gara tutta di difesa. Una vera spina nel fianco, inarrestabile anche se fallisce un gol già fatto.

Nagatomo Inter

Guarin 7: se gioca così quando deve essere ceduto dovrebbe cambiare squadra ogni settimana. Prende per mano i compagni giocando a tutto campo. A volte si intestardisce nel tener palla ma è il collante perfetto tra Palacio e il resto della truppa. Serve vari palloni nell’aria che con un centravanti puro sarebbero finiti tutti in rete.

Palacio 7: senza i due gol divorati avrebbe meritato il 9. Trafigge i rossoneri con un gol di alta scuola e gioca una partita tutto cuore procurandosi un rigore non concesso da Mazzoleni. Corre come un pazzo e vale per 3. Peccato per altre due occasioni fallite ma il suo tacco è una delizia per tutti. Ormai un idolo.

Mazzarri 6,5: voto positivo solo per la vittoria. Sbaglia di nuovo formazione lasciando Kovacic in panca e non rendendosi conto che Taider è fisicamente a pezzi. Sembra aver paura di osare inserendo Icardi solo a fine gara con un Milan in ginocchio già da mezz’ora.

TUTTO SU INTER-MILAN

Leggi anche –> Cambiasso: “Felicissimi per la vittoria”

Leggi anche –> Palacio: “Il gol più importante”

Leggi anche –> Mazzarri: “I rigori non ce li danno”