Inter-Milan 1-0: Milano si tinge di nerazzurro

Il Derby di Natale se lo porta a casa l’Inter, con merito, contro la sfortuna e contro le discutibili decisioni arbitrali che, ancora una volta, hanno penalizzato i nerazzurri negandogli un rigore nettissimo nella prima frazione di gioco. È stata una partita difficile, soprattutto nel primo tempo quando un’Inter contratta ha permesso al Milan di fare gioco, non riuscendo a portare un pressing organizzato e concedendo qualche spazio di troppo alla manovra rossonera.

Il Milan potrebbe anche passare in vantaggio quando un’uscita maldestra di Handanovic trova Poli solo con la porta spalancata che calcia alto sopra la traversa. Sul finire della prima frazione di gioco esce  fuori l’Inter che ha cominciato a macinare gioco con i suoi esterni e Guarin, autore di una buona prestazione e assistman per Palacio che in aria di rigore si gira e viene agganciato da Zapata in aria di rigore, ma inspiegabilmente Mazzoleni e i suoi assistenti non fischiano un penality grande quanto una c

Derby Inter Milan

Alla ripresa sembra che il Milan possa riprendere a fare il pressing costante che tanti problemi aveva creato nella prima parte della partita ai nerazzurri, ma un’Inter superba, grintosa e tenace prende possesso del campo con tutti gli effettivi e con un Nagatomo indemoniato crea un sacco di pericoli alla retroguardia milanista che balla sensibilmente. L’Inter spreca prima di riuscire a mettere in rete la palla del definitivo 1-0 con un grande Rodrigo Palacio, match winner con goal di tacco/suola che fa gioire la Milano nerazzurra e regala a Thohir la sua prima vittoria in campionato da quando è alla presidenza dell’Inter. I nerazzurri si sono regalati un dolce Natale, al Milan non rimane che una sacco pieno di Carbone pesante be 17 punti dal terzo posto, che lo allontana tantissimo dalla zona Champions.

TUTTO SU INTER-MILAN

Leggi anche -> Inter, Milan: tanti motivi di interesse per il derby numero 280

Leggi anche -> Inter-Milan 2013: la Digos blocca la coreografia della Curva Sud, anche la Nord si ferma