Inter-Milan 2015, il derby dell'interista Mihajlovic

“Il Milan ai milanisti” è una regola ormai decaduta a Milanello. Seedorf e Inzaghi non hanno soddisfatto e il presidente Berlusconi ha deciso di puntare sì sulla Milano calcistica, ma su quella nerazzurra. Così il derby Inter-Milan della terza giornata sarà una stracittadina a maggioranza interista con Sinisa Mihajlovic che da “mai allenatore del Milan” ha iniziato la parentesi rossonera affermando: “Il Milan deve giocare per vincere”, derby compreso.

I riflettori di San Siro, per una ragione o per un’altra, saranno tutti puntati su Mihajlovic. Il serbo, infatti, affronterà domenica il suo primo derby in campionato da tecnico del Diavolo e la società rossonera e i suoi tifosi sono curiosi di vedere come il loro nuovo allenatore avrà preparato la partita più importante della stagione, Inter-Milan per l’appunto. Mihajlovic osservato speciale anche perché alla prima in un derby sull’altra sponda del naviglio, il Milan. Il rossonero si troverà di fronte il suo passato nerazzurro e dovrà essere in grado di combatterlo e di vincerlo se vuole far cadere gli ultimi fragili muri di scetticismo ancora esistenti in alcuni tifosi.

Inter-Milan è una partita da vincere e non importa se i rossoneri devono affrontare l’emergenza a centrocampo o devono ancora trovare la giusta quadratura del cerchio e il serbo, che conosce bene l’ambiente nerazzurro, ha tutte le carte in regola per condurre i rossoneri alla vittoria. Il derby si deve vincere, soprattutto se sei il Milan e Mihajlovic lo sa bene.

TUTTE LE NOTIZIE SUL DERBY INTER-MILAN

Leggi anche: