Inter-Milan: come arrivano le due squadre al Derby del 22 dicembre

È già tempo di derby a Milano e la città della Madunina si prepara ad uno dei più importanti appuntamenti sportivi dell’anno. Domenica Inter e Milan si sfideranno per far propria la stracittadina. In casa i nerazzurri possono vantare un trend positivo con 32 vittorie, 29 pareggi e 29 sconfitte su 90 incontri disputati. Ma come arrivano le due squadre? Il Milan di Allegri, reduce dal pareggio casalingo contro la Roma di ieri sera, ha perso per squalifica Riccardo Montolivo e il suo stesso allenatore, reo di aver a lungo protestato per l’ammonizione rifilata al suo centrocampista, costatagli poi la diffida.

Il tecnico rossonero dovrà fare a meno anche di El Shaarawy, Emanuelson, Birsa, Robinho e, probabilmente, Abate. Il reparto più deficitario sembra essere quello offensivo che, Balotelli a parte, potrà contare su Matri, Niang e Pazzini, con i primi due favoriti per partire dall’inizio. I rossoneri fin qui non hanno certamente fatto un buon campionato; si trovano infatti a ben 24 punti dalla capolista Juventus e a 16 dal terzo posto che vorrebbe dire Champions. Hanno , dunque, urgente bisogno di far punti per provare a recuperare quanto prima il terreno perso.

Max Allegri

Dal canto loro, i nerazzurri di Mazzarri arrivano al match di domenica sera con un morale un pò basso, dopo la sconfitta rimediata al San Paolo contro il Napoli. La squadra ha espresso un bel calcio e ha avuto anche diverse occasioni per far male ai campani, ma è stata punita da troppi errori individuali che sono costati la brutta sconfitta per 4-2. Si tratta della seconda partita persa in stagione per l’Inter, solo la Roma infatti era riuscita a sconfiggere i nerazzurri quest’anno. Rispetto alle partite precedenti al Napoli, la squadra ha mostrato una chiara ripresa nel gioco, ma non vince ormai dal 9 Novembre, quando conquistò i tre punti contro il Livorno.

Il Napoli, e il terzo posto, si sono allontanati. Adesso i nerazzurri dovranno recuperare ben 7 punti e non sarà facile considerando che anche la Fiorentina, adesso quarta con 2 punti di vantaggio sull’Inter, lotta per lo stesso obiettivo. La squadra di Mazzarri proverà in ogni modo a portare a casa i tre punti, facendo suo il Derby; dovrà però fare a meno di Alvarez, fuori per squalifica, e dei soliti Chivu, Milito e Mariga. Samuel, invece, è ancora in dubbio. Possibile occasione dal primo minuto per Kovacic. Il gioiellino croato avrà così l’occasione di far vedere il suo talento in una partita importantissima. Sarà una sfida aperta che le due squadre giocheranno a viso scoperto, perché un pareggio non serve a nessuno.

TUTTO SU INTER-MILAN

Leggi anche -> Inter-Milan: Precedenti e Statistiche in Serie A

Leggi anche -> Inter-Milan: Meazza, l’idolo delle due tifoserie

Leggi anche -> Inter-Milan: Ecco come nacque la rivalità fra le due squadre