Inter-Parma 3-3: Per i nerazzurri è il settimo pareggio stagionale

Dopo un inizio di campionato positivissimo e capace di riportare entusiasmo tra i tifosi dopo l’ultima catastrofica stagione, l’Inter è inciampata in una serie di pareggi e prestazioni poco brillanti che, oltre ad estrometterla dalla lotta scudetto, anche se forse era obiettivo troppo ambizioso, non le stanno permettendo di avvicinarsi, o addirittura superare, il Napoli, saldo al terzo posto che significherebbe preliminari di Champions League e, perciò, un aumento degli introiti televisivi e non solo.

Tuttavia la squadra nerazzurra, finora, non è stata capace di compiere quel passo che l’avrebbe proiettata al terzo posto, magari guadagnando qualche punticino anche alla Roma, perdendo punti in almeno sei partite. La prima è stata Inter-Juventus, al vantaggio di Icardi seguì il pareggio, appena pochi minuti più tardi, di Vidal, libero di colpire in area di rigore: ma fu un pareggio apprezzabile vistoe le capacità dell’avversaria, poi Cagliari-Inter, quando i nerazzurri, dominando in lungo e in largo la partita, fermati solo dai miracoli di Agazzi, trovarono il vantaggio con Icardi per essere raggiunti, qualche minuto più tardi, da Nainggolan.

nainggolanSe questi due match potevano essere due eccezioni, ecco però che questa cattiva abitudine diventa una pessima certezza: Torino-Inter, i nerazzurri, in 10 contro 11, ribaltano lo svantaggio iniziale e si trovano sul 2 a 3 a pochi secondi dal termine, punizione per fallo ingenuo di Wallace, Bellomo va sul pallone e beffa Carrizo, convinto che la palla sarebbe giunta in area di rigore e perciò impreparato sulla conclusione dell’ex Bari, ed ecco quindi confermato il detto “non c’è due senza tre”. Dopo queste tre partite l’Inter si sveglia ma a Bergamo, contro l’Atalanta passa in vantaggio grazie a Ricky Alvarez e si fa nuovamente raggiungere da Denis: altri due punti persi.

Dopo il pareggio di Bologna, risultato francamente bugiardo, l’Inter ha un doppio incontro casalingo con Sampdoria e Parma: obiettivo 6 punti. Con i blucerchiati, la prima di Thohir a San Siro, i nerazzurri giocano la peggior partita del campionato ma passano in vantaggio con Guarin…salvo poi essere per l’ennesima volta bloccati sul pareggio dalla splendida rete di Renan all’89° minuto. Con i ducali la Beneamata, almeno nelle dichiarazioni pre-partita, pare agguerrita ma inizia male la partita e la gioca ancor peggio, tuttavia al 59′ si trova in vantaggio 3-2 grazie alla rete di Guarin e alla doppietta di Palacio, sembra tutto troppo bello ed infatti la squadra di Donadoni pareggia ancora con Sansone (doppietta per lui).

Insomma dopo il pareggio subendo una rimonta con la Juventus, risultato assolutamente accettabile, l’Inter ha buttato al vento ben 10 punti che, aggiunti alla classifica attuale, significherebbero -2 dalla Juve capolista: la musica deve assolutamente cambiare, altrimenti alla fine del campionato la squadra nerazzurra potrebbe davvero “mangiarsi le mani” per tutte queste assurde rimonte.

TUTTO SU INTER PARMA

Leggi anche -> Video Gol Inter-Parma 3-3 Highlights e Sintesi (doppietta Sansone, doppietta, Parolo, Guarin)

Leggi anche -> Inter-Parma, Jonathan: “Rispettiamo il Parma, ma vogliamo vincere!”