Inter-Parma: il derby di Donadoni

Domenica sera l’Inter affronterà il Parma per cercare di tornare alla vittoria e rilanciarsi, possibilmente, in zona Champions. La squadra ducale è, finora, buona protagonista della serie A, dopo un inizio un po’ a rilento, ha dato via ad una serie di risultati positivi che l’hanno portata al nono posto e alla qualificazione agli ottavi di Coppa Italia. Ormai alla terza stagione sulla panchina gialloblù troviamo Roberto Donadoni; per il tecnico bergamasco le partite con l’Inter non possono essere normali: 334 presenze in 12 stagioni con la maglia del Milan.

L’allenatore degli emiliani, infatti, fu protagonista del grande Milan; può vantare 6 scudetti vinti, 4 Supercoppe italiane, 3 Champions League, 3 Supercoppe europee e 2 Coppe Intercontinentali. Inutile spiegare quanto Donadoni senta la partita con l’Inter e la viva come un derby, il tutto amplificato anche dalle note attenzioni che Berlusconi ha più volte rivolto verso il tecnico di Cisano Bergamasco, non nascondendo che, un giorno, gli piacerebbe vederlo sulla panchina rossonera. Il Parma è reduce dal pareggio nel derby emiliano con il Bologna ma, nella giornata precedente, è stato capace di battere al San Paolo il Napoli grazie ad un gol di Cassano, esprimendo tutto il potenziale dell’organico gialloblù ed è facile da capire quanto la società del presidente Ghirardi voglia ripetere l’impresa provando a portare a casa anche lo “scalpo” della squadra nerazzurra.

Antonio Cassano

Donadoni e i suoi uomini sono pronti a dare battaglia, e chissà che un risultato positivo per i ducali non possa aumentare le chance di Donadoni stesso di candidarsi alla panchina rossonera già nell’estate 2014, quando sicuramente Allegri saluterà la società di Silvio Berlusconi.

TUTTO SU INTER-PARMA

Leggi anche–> Inter-Parma, come arrivano le squadre al match di San Siro

Leggi anche–> Inter-Parma, arbitra Valeri