Intervista a Kuzmanovic: "Non potevo rifiutare un club come l'Inter"

A Spox.com ha rilasciato una lunga intervista il calciatore nerazzurro Kuzmanovic, in cui ha parlato dell’Inter e della sua situazione.

Dopo l’esperienza a Firenze, la Bundesliga mi aveva un po’ stancato, non volevo giocarci più. Anche se a Stoccarda mi trovavo comunque bene, alla fine le cose non sono andate più come volevo. Quando è arrivata l’offerta dell’Inter non potevo di certo dire no: per me è stato un enorme passo, quello di approdare in un grandissimo club con giocatori di livello mondiale”. Inizia così l’intervista al serbo nerazzurro, che dichiara di aver accettato seduta stante l’offerta dell’Inter.

Il calciatore ex Fiorentina parla inoltre di cosa ama del club nerazzurro e, dunque, di quali sono i punti di forza della società di Corso Vittorio Emanuele: “Qui si presta molta attenzione ai giocatori, che vengono sempre supportati, anche nei momenti più difficili. La società è davvero di un’altra categoria rispetto a tutte le altre in cui ho giocato. Anche dopo il Triplete del 2010 vinto con José Mourinho, è sempre stato un sogno per me giocare all’Inter. E lo ritengo tale anche adesso che sono qui. Qui sono con giocatori di livello Mondiale come Javier Zanetti, Diego Milito, Walter Samuel, Non è sempre facile, però la ritengo comunque un’ottima esperienza. Bisogna avere pazienza e lottare per guadagnarsi il proprio spazio”.

Infine, dice la sua sul probabile ringiovanimento della rosa, che sarà messo in atto a partire dalla prossima stagione: “E’ molto importante, perché così si può lavorare in maniera più semplice. Gli anziani aiutano i giovani in questo processo di integrazione. Poi è ovvio che questo è un grande club e i risultati devono essere all’altezza del nome. Se non succede, si risente maggiormente qui che nei club più piccoli”. 

Leggi anche -> Inter 2014-2015: Vidic a Milano per cercare la nuova casa

Leggi anche -> Inter 2014-2015: Sarà Mihajlovic il nuovo tecnico dei nerazzurri?