Intervista a Stankovic: "Vidic? E' intelligente ed esperto"

Si appresta ad incominciare una nuova avventura come vice-allenatore di Stramaccioni all’Udinese, ma porta l’Inter nel cuore. Stiamo parlando di Dejan Stankovic, uno dei giocatori più vincenti con la maglia nerazzurra. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, si è soffermato su vari temi dell’Inter 2014-15, in particolare su uno degli acquisti più attesi, Nemanja Vidic, suo connazionale e compagno in Nazionale per molti anni nella Serbia.

Ecco le sue parole sul neo acquisto nerazzurro, che dovrebbero rassicurare tutti i tifosi interisti: “Mi ha chiesto mille cose: dell’Italia, del calcio italiano, dell’Inter, della Pinetina, dei compagni. Tutto, ha voluto sapere tutto. Del giocatore cosa potrei dire di nuovo? Per due anni è stato il miglior difensore del mondo, tuttora è fra i migliori: non c’è molto da aggiungere. Quello che scoprirete è l’uomo che ho conosciuto in dieci anni di Nazionale insieme: una persona seria, un grande professionista, un leader”.

Alla domanda su eventuali consigli da parte sua, ecco le sue parole: “Nema, in Italia c’è grande attenzione all’organizzazione, alla tattica. Per anni hai affrontato attaccanti fortissimi uno contro uno, con autostrade dietro di te: qui giocherai con la sigaretta in bocca”. Inevitabile la domanda sulla difesa a tre, considerato che Vidic ha sempre giocato con la difesa a quattro. ma anche in questo caso i tifosi dell’Inter possono stare tranquilli: “Imparerà in fretta perché è intelligente ed esperto, sa leggere il gioco in anticipo e prende posizione prima dell’attaccante. Lui è molto più freddo di me, ma direi il coraggio”.

Quindi, considerazioni sulla scelta di Ranocchia capitano:Il capitano sarà Johnny (Stankovic ha sempre chiamato Ranocchia così, perché è magro come Johnny Stecchino) ed è giusto così: l’altro giorno l’ho sentito e gliel’ho detto. Però Vidic gli potrà dare una bella mano: anche a tenere bene quella fascia sul braccio. Infine, un passaggio su alcuni giocatori dell‘Inter: “Handanovic,  Vidic,  Kovacic,  forse Kuzmanovic, magari Jovetic?  Sono tutti grandi giocatori, me lo auguro per l’Inter: ma non contro l’Udinese, ovviamente. Prendono anche Pereyra? Io di mercato non mi occupo: però oggi l’ho visto in campo, si allena ancora con noi”.

Leggi anche: Notizie Inter, Andreolli:Vidic è un campione

Leggi anche: Notizie Inter, Handanovic: Vidic può insegnare tanto