Irlanda del Nord-Germania, Probabili Formazioni e Ultime Notizie Euro 2016

Domani, 21 giugno 2016, si chiude il Gruppo C di Euro 2016 con la partita Irlanda del Nord-Germania al Parc des Princes di Parigi alle 18:00. Vediamo quali potrebbero essere le probabili formazioni e le ultime notizie dai ritiri.

La Germania non ha ancora la certezza del primo posto nel Gruppo C che si è dimostrato più incerto di quanto ci si aspettasse. Un primo verdetto questo gruppo l’ha già dato, vale a dire la sicura esclusione dell’Ucraina dagli ottavi.

L’Irlanda del Nord possiamo considerarla una sorpresa, perché con un pareggio potrebbe anche essere in lizza per qualificarsi tra le migliori terze, senza considerare che la vittoria le darebbe la qualificazione sicura, anche se bisognerebbe considerare in che posizione, se prima o seconda, tutto dipenderebbe dal risultato dell’incontro tra Polonia e Ucraina.

Quindi l’incontro presenta un interessante risvolto che, almeno alla vigilia di questi Euro 2016, non era pronosticabile più di tanto.

Löw vuole il primo posto e dalle dichiarazioni che ha rilasciato da quanto sono iniziati questi europei lo vuole con forza e non potrebbe essere diversamente, visto che la Germania è, oltre che Campione del mondo in carica, accreditata dei favori del pronostico per la vittoria finale più di altre squadre.

L’incontro finito a reti inviolate con la Polonia però non ha dato la sensazione che i tedeschi siano allo stesso livello di forma di quando un paio d’anni fa disintegrarono il Brasile e anzi è sembrato che la Polonia fosse un po’ più organizzata a livello di squadra, cosa abbastanza particolare tenendo presente che “essere squadra” è da sempre uno dei punti di forza della nazionale teutonica, al di là dei grandi campioni che può schierare in campo. Da quella partita Löw ed i suoi si aspettavano di poter uscire con il verdetto del primo posto sicuro nel Gruppo C, ma così non è stato ed ora dovranno per forza sconfiggere l’Irlanda del Nord e possibilmente segnando anche un po’ di gol per ovviare alla possibile vittoria dei polacchi contro una Ucraina che non avendo più nulla da perdere può sì giocare completamente rilassata, ma che non ci è sembrata una nazionale in grado di impensierire Lewandowsky e C.

Di fronte si troveranno gli irlandesi che la tradizione vuole che siano una squadra atletica e agonisticamente sempre molto difficile da affrontare, ma che nonostante queste caratteristiche non sembrano avere una squadra così forte da poter impensierire la corazzata tedesca. Ciò non toglie che non avranno certo vita facile contro i tedeschi e dovranno fare appello a tutte le loro forze atletiche e mentali per cercare di strappare un risultato positivo e sperare in un “ripescaggio” tra le migliori terze. Non è un obiettivo irraggiungibile, ma nemmeno così facile e alla portata dei verdi di O’Neill.

Qui Irlanda – agli irlandesi basta un pareggio per la quasi certezza dell’accesso agli ottavi. O’Neill lo sa bene e non è affatto da escludere l’eventualità che possa schierare i “cavalli di frisia” ed il filo spinato davanti alla propria porta, cercando di mettere in crisi i tedeschi affollando l’area di rigore. Una tattica del genere, a nostro modo di vedere, è sempre altamente rischiosa, soprattutto contro la Germania,ma quando si ha a disposizione tanta forza fisica e meno classe come l’Irlanda del Nord, potrebbe anche funzionare. Sarà importante, se questa sarà la strategia degli irlandesi, essere capaci di portare velocemente il pallone verso la porta avversaria cercando di fare male o, quanto meno, di spaventare la Germania imponendole una maggiore cautela nell’attaccare senza preoccuparsi troppo degli spazi lasciati agli avanti irlandesi. Difficile pensare ad una tattica che preveda il possesso palla per impedire ai tedeschi di fare la partita, perché l’Irlanda del Nord non ha il tasso tecnico che questo tipo di gioco richiede.

 Qui Germania Una cosa sicuramente non si può discutere: la superiorità dei tedeschi sia sul piano tecnico che sul piano tattico non è in discussione. Il punto critico che Muller e compagni devono superare è la forza atletica degli avversari che se si dovessero chiudere in area creerebbero non pochi problem per accedere alla porta. Löw, che non è uno sprovveduto, lo sa e le ultime notizie danno il CT tedesco molto concentrato sul catechizzare i suoi esterni ad aprire al massimo il gioco sulle fasce per cercare di scardinare la facilmente ipotizzabile “linea Maginot” che gli irlandesi appronteranno. Il pareggio per 0-0 con la Polonia impone ai tedeschi di mandare un chiaro segnale di forza alle pretendenti al titolo e questo lo si può dare solo “asfaltando” gli irlandesi, ma come abbiamo detto potrebbe non essere una gioco da ragazzi. Si dovrà andare a segno il prima possibile per evitare che i verdi si possano esaltare nella difesa della loro porta. I recenti precedenti non danno scampo all’Irlanda del Nord: 4 vittorie, 14 gol per la Germania e solo 2 per l’Irlanda del Nord. Questi dati sembrano essere di buon auspicio per i tedeschi.

Probabili formazioni

Irlanda del Nord (4-5-1): McGovern; McLaughlin, Catchart, McAuley, J. Evans; Ward, Dallas, Norwood, Davis, C. Evans; Lafferty. All. O’Neill.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Howedes, Boateng, Hummels, Hector; Khedira, Kroos; Muller, Ozil, Draxler, Goetze. All. Löw.

TUTTE LE NOTIZIE SU EURO 2016