Islanda-Ungheria, Probabili Formazioni e Ultime Notizie Euro 2016

Il 18 giugno, sabato, si incontrano, per il Gruppo F di Euro 2016, Islanda e Ungheria. Giocheranno questo incontro al Velodrome di Marsiglia alle 18:00.

Per i Campionati Europei questa è una prima assoluta, benché le due squadre si siano già incontrate in precedenza e negli ultimi cinque incontri i magiari abbiano sempre vinto e l’ultima vittoria degli scandinavi risale al 1995.

Da un punto di vista calcistico queste due nazionali non hanno molto in comune. Gli ungheresi inseguono da sempre, da troppo forse, il mito della grande Ungheria di Puskas e propongono comunque un calcio magari non molto spettacolare, ma molto semplice e anche molto concreto.  Si affidano ad una rosa che non presenta nomi di spicco nel panorama europeo, ma comunque con buoni giocatori sia dal punto di vista tecnico che atletico. Il successo sull’Austria nella partita d’esordio ha un po’ sorpreso tutti, in quanto si riteneva già un grande successo che i danubiani fossero arrivati a questo Euro 2016 e che le loro ambizioni fossero quelle di onorare la maglia ed il campo con prestazioni buone, ma niente di più. Ora si prospetta la concreta possibilità di passare agli ottavi e questa sarebbe veramente una qualificazione storica. Soprattutto considerando che la nazionale magiara effettivamente rappresenta lo spirito e la cultura calcistica di questa nazione, dal momento che tra i ventitré convocati ben dodici giocano nel campionato nazionale ed i rimanenti si dividono in soli altri cinque paesi tra cui i più importanti sono Germania e Polonia. Quindi possiamo anche considerare per il momento l’Ungheria  come la squadra “sorpresa” di Euro 2016.

Dall’altra parte, gli islandesi sono alla loro prima presenza in un campionato europeo e l’esordio contro il Portogallo ha fatto capire che non sono venuti qui per fare da sparring partner per nessuno. Squadra tosta, fisicamente molto forte, sopperisce con la forza atletica alle carenze tecniche. Difficile raccontare qualcosa di importante sulla storia calcistica islandese, perché in realtà solo negli ultimi anni sia a livello di club che a livello di nazionale si è potuto vedere qualcosa di significativo e anche l’Italia ne sa qualcosa, quando, nell’Agosto del 2004, la nazionale che poi diventò Campione del Mondo due anni dopo, perse a Reykjavik una delle partite di qualificazione ai mondiali tedeschi. Da allora gli islandesi si sono evoluti, hanno molti giocatori che militano in Premier League e sono arrivati fino ad oggi dopo un eccellente girono di qualificazione. Le ultime notizie dicono che, dopo lo 1-1 contro Cristiano Ronaldo e compagni, la nazionale scandinava cerchi una vittoria che potrebbe metterli in condizione di qualificarsi alla fase successiva del torneo e quindi che li farebbe entrare nella storia.

Un pronostico è difficile, anche perché tutt’e due le squadre sono tatticamente molto forti e vogliono dare continuità al loro esordio positivo. Ci auguriamo che quest’incontro continui nella tendenza di tutte le partite svoltesi fino ad ora, tendenza che è quella di non fare calcoli e giocarsela a viso aperto.

Probabili formazioni:

ISLANDA (4-4-2): Halldorsson; Saevarsson, R. Sigurdsson, Arnason,Skulason; Gunnarsson, Gudmundsson, Bjarnason, G. Sigurdsson; Sigborsson, Finnbogason.

UNGHERIA (4-4-1-1): Kiraly; Kadar, Lang, Guzmics, Fiola; Nagy, Gera, Kleinheisler, Dzsudzsak; Nemeth; Szalai.

TUTTE LE NOTIZIE SU EURO 2016

Leggi anche:

  • Islanda-Ungheria, Diretta Tv e Streaming Gratis (Euro 2016)