Israele-Italia 1-3, Ventura: “Atteggiamento da squadra ambiziosa”

Debutto ufficiale positivo per Ventura, sulla panchina azzurra

Nella sua prima partita ufficiale (con la Francia è stata un’amichevole) Giampiero Ventura conquista la vittoria contro Israele. Andiamo a leggere cosa ha detto.

L’Italia di Giampiero Ventura ad eccezione dei 5 minuti successivi l’espulsione subita da Giorgio Chiellini, ha disputato davvero un’ottima partita, anche se va detto che Israele, non è certamente una formazione di primo livello. Per cui maggiori ragguagli al riguardo del nuovo corso azzurro, la così detta era Ventura, li si potranno avere con la partita contro la Spagna.

Andiamoci ora a leggere cosa ha dichiarato ai microfoni televisivi, il tecnico genovese al termine della sfida contro la nazionale della Stella di Davide.

Per prima cosa Ventura ha voluto spiegare la sua scelta di rimanere con 2 attaccanti, anche quando lo squadra è rimasta in 10: “Se puntiamo ad essere una squadra ambiziosa, questo è l’atteggiamento che dobbiamo sempre avere, anche se certamente, farlo in 10 contro 11 in una partita di qualificazione mondiale è più difficile”, ma come reputa il tecnico la prestazione dei suoi ragazzi?: “Nel primo tempo ad eccezione dell’errore difensivo sul goal subito siamo stati perfetti, mentre nel secondo tempo abbiamo subito 5 minuti di sbandamento dopo l’espulsione subita da Chiellini. La cosa positiva e che abbiamo vinto di squadra, ora speriamo che contro la Spagna la nostra condizione sarà migliore”.

Il tecnico esprime un suo parere anche su Verratti e su Chiellini, sul primo dice: “Nonostante fosse tornato dopo un lungo stop, da soli 6 giorni, ha dimostrato si essere un giocatore dalle immense qualità”; mentre secondo si concede una battuta: “Giorgio fa 2 errori ogni 5 anni ed avendoli già fatti, ora sono  in una botte di ferro”.

Leggi anche: