Italia-Argentina 1-2: in gol Higuain, Banega ed Insigne

È uno stadio Olimpico ricco di 40.000 spettatori quello che accoglie l’amichevole Italia-Argentina in onore di Papa Francesco. Prima dell’inizio della partita i due capitani piantano simbolicamente l’ulivo dell’amicizia portato ieri in dono al Pontefice e, negli schermi, viene proiettata l’iniziativa promossa dallo stesso Pontefice, ovvero la realizzazione di una società in cui ai giovani vengano offerte pari possibilità di studio. Poi si lascia spazio al campo.

L’Italia scende in campo con un 4-3-2-1 formato da Buffon, Maggio, De Rossi, Chiellini, Antonelli, Montolivo, Verratti, Marchisio, Candreva, Giaccherini, Osvaldo; l’Argentina risponde con un 4-4-2 composto da Andujar, Campagnaro, Fernandez, Garay, Basanta, Di Maria, Lucas Biglia, Mascherano, Lamela, Palacio, Higuain. Quindi il fischio d’inizio. Nel primo tempo la Nazionale azzurra è in difficoltà rispetto agli avversari: l’Argentina è molto più spigliata e dinamica, nei primi minuti provano il tiro Garay, Biglia e Higuain, mentre gli azzurri appaiono più contratti. Il risultato si sblocca al 21′ con un potente destro di Gonzalo Higuain che porta la propria squadra in vantaggio.

higuain argentina

 L’Italia tenta di reagire, la prestazione degli azzurri migliora e negli ultimi quindici minuti si vede una buona Italia, tuttavia il risultato non cambia. A inizio secondo tempo Prandelli effettua tre cambi: entrano Insigne, Florenzi e Aquilani, escono Marchisio, Montolivo e Candreva; mentre per l’Argentina Banega prende il posto di Lamela. Proprio come nel primo tempo, anche all’inizio della ripresa l’Italia fa un po’ fatica e gli avversari ne approfittano con il neo entrato Ever Banega che realizza la rete del 2-0. Al 53′, l’ingresso di Diamanti e Marchetti anima la partita e rinvigorisce gli azzurri. Il primo va più volte al tiro e, al 66′, va vicinissimo al gol beccando la traversa, il secondo si rende protagonista di importanti parate che impediscono agli avversari di dilagare.

insigne biondo

 Poi, al 77′, ci pensa Insigne a ridurre lo svantaggio con un destro a girare che coglie impreparato Andujar. Negli ultimi venti minuti la Nazionale azzurra cerca il pareggio, senza aver fortuna, con Antonelli, Chiellini, Insigne e Florenzi. L’Italia dunque esce sconfitta dall’Olimpico. Queste le parole del Ct Prandelli a fine partita: “Abbiamo trovato una squadra di grande qualità, fra le più forti al mondo. Noi abbiamo commesso troppi errori in uscita di palla, manovrando bene soltanto dopo l’1-0. Ci è mancata la conclusione giusta dal limite, la cattiveria sotto porta. Onore all’Argentina che ha giocato molto bene”, poi aggiunge: “Abbiamo voluto fortemente questa amichevole. Sono felice per aver visto tante famiglie e tanti bambini allo stadio: 40.000 il 14 agosto vuol dire un grande successo, il messaggio è stato recepito”.

Leggi anche –> Il video del Gol di Higuain in Italia Argentina
Leggi anche –> Il gol di Insigne in Italia-Argentina