Italia, Conte: “Non ho mai pensato di lasciare la Nazionale”

All’alba della settimana che condurrà la Nazionale italiana alla sfida più importante, in vista della qualificazione ad Euro 2016, contro la Croazia, ha parlato nella sala stampa di Coverciano Antonio Conte, che ha innanzitutto analizzato la situazione infortuni e degli juventini, reduci dalla finale di Berlino: Zaza ha accusato un fastidio e dunque è stato necessario rinunciare al suo impiego. Per quanto riguarda gli juventini, valuteremo quante energie hanno speso: Barzagli è tornato a casa perchè ha avuto un riacutizzarsi del problema muscolare che lo aveva messo in dubbio per la finale, ed era inutile rischiarlo. Marchisio domani dovrebbe essere in gruppo, mentre per gli altri abbiamo tempo per decidere sino a venerdì. Pirlo? Non credo abbia intenzione di lasciare la Nazionale, spero che abbia voglia di continuare con noi, perchè non mi ha comunicato nulla riguardo un possibile abbandono e ha ancora la passione di un ragazzino.”

L’ex tecnico della Juve si è poi concentrato sulla partita in programma a Spalato: “Dobbiamo conquistarci l’Europeo ed essere pronti. La Croazia è una squadra forte, a Milano ci mise in difficoltà. Stiamo lavorando tanto, – ammette – anche la settimana scorsa è stata molto importante per cominciare a cucire addosso ai giocatori un diverso sistema di gioco. Il 3-5-2 è una buona base, ma stiamo lavorando su un paio di sistemi che possono tornare utili ora e in futuro. El Shaarawy? Mi fa piacere aver recuperato un giocatore come lui, voglio metterlo in condizione di esprimersi al meglio. Non bisogna dimenticarsi, però, di Insigne, rientrato alla grande da un bruttissimo infortunio. Candreva? E’ un altro specialista del 4-3-3, quindi potrebbe essere perfetto per dare imprevedibilità al nostro attacco.”

Dopo le tante voci ed indiscrezioni, è il momento di affrontare il tema legato al futuro del ct azzurro: “Io ho un contratto con la Figc, mi sono visto accostato a vari club, ma non mi ha mai sfiorato l’idea di abbandonare la Nazionale. Sono felice di ciò che sto facendo. Cambiare può portare entusiasmo, l’aspetto negativo è che si interrompe un progetto con il tecnico precedente.”

NAZIONALE ITALIANA: TUTTE LE NOTIZIE