Italia-Portogallo 0-1: Risultato Finale (16 giugno 2015)

Dopo il pareggio esterno con la Croazia, l’Italia perde 0-1 contro il Portogallo  in un match che si ricorderà soprattutto per i preoccupanti svarioni difensivi della difesa azzurra, nonché per l’abulia sotto porta degli uomini di Conte. Ottima prova invece per i ragazzi di Fernando Santos, che nonostante l’assenza di Cristiano Ronaldo trovano in Edér il loro uomo migliore e match winner. Per l’Italia il rammarico è doppio: Conte interrompe la sua imbattibilità da Ct. azzurro, mentre in vista delle qualificazioni a Russia 2018 l’Italia scivola in seconda fascia.

La prima frazione di gioco non regala quasi nessuna emozione, eccezion fatta per una bella conclusione alta di poco di Bertolacci, e per la grande opportunità capitata al Portogallo che, dopo un erroraccio di Bonucci in disimpegno, fallisce con Varela un goal a porta vuota grazie al portentoso salvataggio di Ranocchia.

Nella ripresa i portoghesi sfruttano al meglio un contropiede avviato da Eliseu e vanno in vantaggio con Edér (da sottolineare la prestazione di quest’ultimo, senz’altro il migliore in campo). Gli azzurri accusano il colpo e spariscono dal campo, rischiano di affondare, e reagiscono con una bella azione di Darmian. Poi soltanto tanta noia, in cui da menzionare v’è soltanto l’infinita girandola di cambi e il crollo fisico degli azzurri.

Formazioni Ufficiali:

ITALIA (4-3-3): 12 Sirigu, 2 De Sciglio (Pasqual), 19 Bonucci, 13 Ranocchia, 4 Darmian; 18 Soriano (Vazquez), 21 Pirlo, 7 Bertolacci (Parolo); 6 Candreva, 9 Immobile (Matri), 11 El Shaarawy (Sansone); All. Conte

PORTOGALLO (4-3-3): 22 Beto, 11 Vieirinha (Cedric), 2 Bruno Alves (Carrico), 4 Fonte, 5 Coentrao (Eliseu), 13 Danilo Pereira, 8 Moutinho, 19 Thiago (Adrien Silva), 9 Edér, 20 Quaresma (Pizzi), 18 Varela (Nani); All. Fernando Santos

1′: E’ iniziata Italia-Portogallo!

2′: Fallo di Coentrao su Immobile a ridosso del versante destro dell’area di rigore.

2′: Punizione per gli azzurri. Andrea Pirlo, che si incarica della battuta, calcia direttamente in porta ma Beto respinge con i pugni.

9′: Ciro Immobile controlla palla a centro area in maniera fortunosa . Per eccesso di foga l’attaccante napoletano commette fallo su Beto.

15′: Darmian ruba palla a centrocampo e scarica su Ciro Immobile. Il centravanti azzurro punta la trequarti portoghese ma viene affossato in zona centrale da Danilo Pereira.

16′: Andrea Pirlo calcia dai 22 metri, ma la sfera tocca la barriera e scivola in corner.

18′: Grande occasione per l’Italia: Candreva trova Bertolacci grazie ad una respinta corta della retroguardia portoghese, il centrocampista del Genoa entra in area e sfiora il goal con un gran sinistro alto di poco sulla traversa.

22′: Cambio nel Portogallo: l’infortunato Fabio Coentrao lascia il posto ad Eliseu.

26′: Fallo di Ranocchia su Edér all’altezza del lato destro dell’area di rigore azzurro. Calcia Quaresma, Sirigu respinge con i pugni.

27′: Gran conclusione di Stephan El Shaarawy, che con un intelligente destro a giro sfiora il palo alla sinistra di Beto.

28′: Cross dalla destra molto pericoloso di Valera, Edér viene anticipato dall’intervento sicuro di Salvatore Sirigu.

31′: Grande occasione per il Portogallo: Bonuccia regala un pallone suicida a Sirigu che controlla male.Edér scarica su Varela che calcia a colpo sicuro. Ranocchia salva a porta vuota.

35′: Brutto errore di Ranocchia che nel disimpegno difensivo regala palla a Moutinho. Il giocatore del Portogallo calcia dal limite dell’area, ma la conclusione non è precisa e Sirigu blocca a terra.

45′: E’ stato assegnato 1 minuto di recupero.

FINE PRIMO TEMPO

INIZIO SECONDO TEMPO

1′: E’ iniziato il secondo tempo di Italia-Portogallo!

1′: Doppio cambio nel Portogallo: fuori Vierinha e  Thiago, dentro Cedric e Adrien Silva.

3′: Fallo dubbio di Varela su Antonio Candreva all’altezza della trequarti portoghese.

4′: Grande occasione per l’Italia! Gli azzurri colpiscono un palo sugli sviluppi della punizione guadagnata da Candreva. Pirlo calcia in mezzo trovando Leonardo Bonucci che di testa colpisce in pieno il palo.

7′: GOL DEL PORTOGALLO!! EDER!! Eliseu avvia una travolgente azione di contropiede dal lato destro del centrocampo. Il giocatore imbecca Quaresma che dalla destra crossa con l’esterno trovando a centro area Edér che anticipa tutti calciando al volo.

10′: Ennesimo svarione difensivo degli azzurri, Adrien Silva colpisce da fuori area. Tiro di poco fuori alla destra di Sirigu.

13′: Cambio nell’Italia: fuori Soriano e dentro Franco Vazsquez.

13′: Cambio nel Portogallo: fuori Bruno Alves dentro Daniel Carrico.

20′: La difesa dell’Italia balla ancora e respinge a fatica un’azione prolungata del Portogallo che tiene palla per diversi secondi in area di rigore.

20′: Cambio nell’Italia: Antonio Candreva lascia il campo per Manolo Gabbiadini.

22′: Grande occasione per l’Italia: Matteo Darmian, inseritosi perfettamente in area di rigore, si gira e colpisce improvvisamente a rete. La sua conclusione termina al lato di poco.

23′: Cambio nell’Italia: fuori Stephan El Shaarawy, dentro Nicola Sansone.

25′: Fallo di Bertolacci su Moutinho all’altezza dell’area di rigore azzurra. La punizione di Quaresma non trova però lo specchio della porta.

27′: Ammonizione per il Portogallo: Adrien Silva interviene su Vazquez per il più classico dei falli tattici.

27′: Doppio cambio nell’Italia: fuori De Sciglio ed Immobile, dentro Manuel Pasqual e Alessandro Matri.

30′: Cambio nel Portogallo: Nani prende il posto di Varela.

31′: Cambio nell’Italia: fuori Bertolacci, dentro Parolo.

41′: Cambio per il Portogallo: Quaresma lascia il campo in favore di Pizzi.

44′: Gran tiro di Manolo Gabbiadini dal limite dell’area, Beto fa buona guardia.

45′: Concessi 5 minuti di recupero.

47′: Gabbiadini imbecca splendidamente Matri, che spreca calciando alla sinistra di Beto.

49′: Grande occasione per l’Italia: Vazquez colpisce a colpo sicuro dai 20 metri, super intervento di Beto che manda in corner.

49′: Sugli sviluppi del corner Ranocchia fallisce la più clamorosa delle occasioni da goal a due passi da Beto.

FINE SECONDO TEMPO

Leggi anche: