Italia, Quagliarella: “A disposizione di Conte”

Conferenza stampa a Coverciano per l’attaccante dell’Italia e del Torino Fabio Quagliarella. Il napoletano ha parlato del suo rapporto con il ct della Nazionale Antonio Conte, commentando così sulla sua convocazione, prima della gara contro l’Azerbaijan: “Tempo fa ho detto che se fosse servito un vecchietto sarei stato a disposizione…si vede che Conte mi ha ascoltato. E’ una grande gioia tornare in Nazionale, per questo devo ringraziare sia il ct che il mister, Giampiero Ventura. Sono onorato di essere qui, Conte mi conosce e questo per me può essere un vantaggio, ora devo guadagnarmi la sua fiducia. C’è concorrenza, quando ci sarà bisogno sarò sempre a disposizione”.

Quagliarella può andare in Francia per gli Europei? “Spero di sì, ma dipende tutto da me, l’allenatore può soltanto vedere come gioco. Sicuramente le convocazioni saranno fatte in base al rendimento del campionato, ma sicuramente ci saranno anche valutazioni legate a questioni di adattamento. Credo possa essere un vantaggio il fatto che giochi in più ruoli”.

Conte è cambiato? “E’ sempre uguale dai tempi della Juve, quando c’è da lavorare non guarda in faccia nessuno: alla Juve ha fatto bene così, dunque usa lo stesso metodo”.

Uno sguardo al suo passato, Napoli, e al suo presente, il Torino. A tal proposito, Quagliarella commenta così: “Col Toro stiamo facendo un grandissimo campionato, al rientro ci saranno una serie di partite toste, ma se giochiamo come sappiamo daremo soddisfazioni. Sono e sarò sempre un tifoso del Napoli, sono in camera con Insigne e gli ho detto di crederci fino in fondo per lo scudetto. Accesso in Champions, con lo scudetto al Napoli e la convocazione gli Europei? Dove devo firmare?”.

Leggi anche –> Le probabili della gara contro l’Azerbaijian

Leggi anche –> Il Toro guarda al sostituto di Jansson