Italia-Uruguay, Prandelli: “E’ una partita decisiva”

“E’ una partita da dentro o fuori” e Prandelli la sente la sente eccome questa Italia-Uruguay che domani sera decreterà il futuro dell’Italia nel Mondiale 2014. Il commissario tecnico italiano è stato chiaro nel corso della conferenza stampa di presentazione della gara: “Non posso dare la formazione, già è un gara particolarmente difficile, diamo tempo per le marcature e per il resto delle strategie. Non credo che oggi l’Uruguay darà la formazione”, ha spiegato in apertura il tecnico.

L’importanza di una gara come quella di domani la si legge quando Prandelli afferma: “E’ la gara più importante della mia vita calcistica” e nonostante gli azzurri abbiamo due risultati su tre a loro disposizione non si sente sicuro: “Noi puntiamo alla vittoria, non siamo capaci di puntare al pareggio. Non vorrei vedere la squadra subire, se subiamo dovremo essere bravi a contrattaccare subito”.

Ha studiato bene la coppia Cavani-Suarez che non danno riferimenti, ma lui punta sui suoi esterni Darmian e De Sciglio per fare male alla squadra allenata da Tabarez e fa un passo indietro sulla possibile coppia d’attacco Balotelli-Immobile che aveva escluso all’inizio del torneo: “Mai detto che non possono giocare insieme. E’ chiaro che, se si gioca con due attaccanti, devi modificare qualcosa nel gioco”, la spiegazione conclusiva del commissario tecnico che terrà tutti sulla corda fino alla fine.

Leggi anche — > Mondiali 2014, Italia-Uruguay: Probabili Formazioni e Diretta Tv

Leggi anche — > Italia-Uruguay, Immobile-Balotelli: Prandelli prova la coppia