Juve-Barcellona 1-3, Maldini: "I bianconeri non hanno nulla da rimproverarsi"

“La Juventus non ha nulla da rimproverarsi”. Questo il commento di Paolo Maldini ai microfoni di Sky dopo la finale persa dai bianconeri contro il Barcellona. L’ex difensore rossonero si è anche soffermato sulle lacrime del suo ex compagno di squadra, Pirlo:Dispiace perchè probabilmente si è reso conto che quasi sicuramente questa era l’ultima sua occasione di rivincere la Champions League. Però lui è un grande campione, non solo tecnicamente e fisicamente, ma anche moralmente, perciò credo che da oggi riinizi una nuova avventura”.

Sulla partita invece: “La Juve credo non si debba rimproverare nulla, ha fatto una gran partita, ha sofferto all’inizio l’esperienza e la classe degli spagnoli. In seguito ha dimostrato di essere una squadra vera ed è riuscita a metterli in difficoltà, ad un certo punto la potevano anche vincere. Ma quando incontri una squadra come il Barcellona, che ha enorme qualità, da un momento all’altro può succedere quello che è successo”.

Prosegue, elogiando il Barcellona: Messi, tra i giocatori che ho visto io, è quello che si può avvicinare a Maradona e probabilmente con quello che ha fatto in questi anno l’ha anche superato. Anche Neymar e Suarez sono dei fenomeni, per loro parlano i numeri. Fanno caterve di gol e giocano un calcio spettacolare. Questo Barcellona è destinato a fare la storia, l’ha già fatta. Sono destinati a battere tutti i record di gol, di presenze e anche probabilmente di vittorie”.

Leggi anche: Il Pagellone della Juventus 2014-2015: Grazie Ragazzi