Juve, focus sull'Olympiakos di Abidal

La seconda avversaria della Juventus ai gironi saranno i greci dell’Olympiakos. La squadra greca è stata inserita nel girone A insieme all’Atletico Madrid e al Malmo. L’Olympiakos lo scorso anno ha vinto il suo quarantunesimo scudetto, record assoluto in Grecia, che gli ha permesso di partecipare alla Champions. I greci negli ultimi anni si sono rinforzati molto e quest’anno vorrebbero puntare a superare il girone, anche se le insidie di Juve e Atletico non promettono niente. Andiamo a scoprire però nei dettagli la squadra allenata dallo spagnolo Michel.

La più titolata in Grecia – L’Olympiakos Pireo è di sicuro la squadra più importante della penisola ellenica. Sia per supporter che per trofei è la prima tra i gradimenti in Grecia. Un palmarés di tutto rispetto: quarantuno scudetti (ultimi quattro consecutivi), ventisei coppe di Grecia, altro record, e quattro Supercoppe di Grecia. Nessuna coppa in Europa però, dove annovera ventitré partecipazioni alla Champions League.

Record negativo con i bianconeri – Fino al 2007 l’Olympiakos ha detenuto il record di maggior passivo di reti subite in un incontro di Champions League; la squadra greca infatti è stata, a suo malgrado, sconfitta dalla Juventus per 7-0 con la doppietta di Trezeguet e le reti di Miccoli, Maresca, Di Vaio, Del Piero e Zalayeta. Una statistica che fa presagire qualcosa di buono per la squadra di Allegri che vogliono ripetere quella partita.

Squadra con tanta esperienza – Come già detto, l’Olympiakos negli ultimi anni si è rinforzata ed è riuscita a costruire una squadra molto competitiva, anche per questo dominano in campionato. Quest’anno la squadra greca ha acquistato l’ex difensore del Barcellona Eric Abidal ed insieme a lui sono arrivati Kasami, ex Palermo, e Botia dal Siviglia che sono andati a rinforzare una squadra nella quale vi erano già giocatori del calibro di Saviola, Dominguez, Maniatis e Papadopoulos.

Leggi anche –> Juve, focus sull’Atletico Madrid vice campione d’Europa
Leggi anche –> Juve, Champions 2014-15: 5 motivi per non sottovalutare l’Olympiakos
Leggi anche –> Date Champions League 2014/2015, il calendario della Juventus