Juve, i tifosi stanno con Greggio su Twitter: "Dopo la sconfitta non cambia nulla"

La vittoria del Napoli per 2 reti a zero sulla Juventus conquistata ieri sera sul campo del San Paolo, non ha destato un particolare clamore visto che oggi, il giorno dopo, si parla più della corsa allo scudetto riaperta per la Roma di Rudi Garcia che delle prestazioni degli azzurri. Nonostante il sogno scudetto unito alla quasi totale convinzione di portarlo a casa proprio al termine di questa stagione, il successo del Napoli non è servito ad altro che fare un favore ai giallorossi, che poi tanto favore non è dal momento che, se la Roma dovesse vincere il tricolore, al Napoli spetterebbe una medaglia di bronzo dietro alla Juventus. Posto quindi il fatto che lo scudetto è per metà bianconero, i tre punti hanno senza dubbio consentito agli undici di Benitez di avvicinarsi al secondo posto.

Parlavamo di prestazioni: quella del Napoli è stata incontestabilmente superiore a quella dei bianconeri che, complice forse la stanchezza o un calo generale dell’intero gruppo, non ha saputo arginare gli azzurri, protagonisti per gran parte della gara e autori di due reti, la prima realizzata in fuorigioco da Callejon e la seconda da Mertens. Buffon l’unica nota positiva che, lungi dal pensionamento che in molti gli avevano auspicato, ha in più occasioni salvato la porta della Juventus con delle parate degne del numero 1 più forte al mondo. Peccato per la prestazione sottotono dei dieci restanti. Sofferta l’assenza di Carlos Tevez.

Le reazioni da parte dei tifosi bianconeri non si sono fatte attendere, primo fra tutti proprio Antonio Conte che, già nei giorni antecedenti la partita aveva risposto alle dichiarazioni di Benitez circa il fatturato più cospicuo della Juventus, a detta del  tecnico elemento non indifferente per ottenere successi in campionato, palesando che i bianconeri hanno investito nel mercato 23 milioni di euro contro i 100 del Napoli e che la posizione in classifica della Juventus, a +17 punti sugli azzurri, è sintomo del fatto che non è tanto quanto spendi a rendere forte una squadra, bensì come spendi e in che modo fai fruttare le risorse a disposizione.

In modo del tutto generale, la risposta del tifo bianconero alla vittoria del Napoli può essere riassunta dalle parole di un celebre sostenitore della Juventus, Ezio Greggio, il quale tramite un tweet sul profilo ufficiale ha fatto sapere che non sarà certamente la sconfitta di Napoli a cambiare le carte in tavola: la Juventus è nettamente superiore agli azzurri e lo ha dimostrato lungo tutto il campionato. Incassare una sconfitta (la seconda), oltretutto dopo una brutta prestazione, ci sta.

Quel che conta ora è analizzare la sconfitta, ripartire e pensare alla gara di Europa League che vedrà i bianconeri fronteggiare il Lione in trasferta. L’obiettivo dei 100 punti, sogno di Antonio Conte, non è impossibile: 6 vittorie e 1 pareggio è quel che manca alla Juventus per superare il record dell’Inter di Roberto Mancini. Quel che ora conta è cercare di vincere il campionato perchè, come in molti pensano, “ci sono squadre che lottano per quello e altre che giocano semplicemente per vincere contro la Juventus”.

 

ECCO IL TWEET DI EZIO GREGGIO:

tweet ezio greggio

Leggi anche–> La voce del tifo: meglio i 100 punti o l’Europa League?
Leggi anche–> Tifosi del Napoli cantano contro l’Heysel (video)
Leggi anche–> Napoli, fumogeni e uova contro il pullman della Juventus (video