Juve-Napoli (Supercoppa Italiana 2014): Agnelli, De Laurentiis e il “pranzo” con Valeri

E’ curioso pensare come nei medesimi luoghi compaiano i protagonisti, i narratori e presenze occasionali che fanno riaffiorare vecchi ricordi. Ed è così che, nello stesso locale di Doha, si trovano a chiacchierare Agnelli, De Laurentiis, l’ambasciatore italiano De Sanctis, magari con l’arbitro di Juventus-Napoli, valevole per la Supercoppa Italiana, a pochi metri. I toni della conversazione tra i presidenti sono di tutt’altro tono rispetto al dopogara di due anni fa, quando il Napoli, in polemica contro l’arbitro Mazzoleni disertò, la premiazione post gara.

De Laurentiis non ha ancora dimenticato quella delusione e quell’amarezza. A pochi tavoli c’è anche l’arbitro della gara di stasera, Valeri, chiamato al delicato compito di dirigere quella che è la più delicata sfida del calcio italiano, quella della Supercoppa Italiana tra Juventus e Napoli, nel momento attuale. Comunque vada saranno polemiche, verrebbe da dire, perché come spesso accade nelle sfide sentite c’è sempre qualcuno che perde e deve guardare gli odiati rivali sollevare la coppa.

Speriamo che l’ambiente del Qatar porti bene e speriamo soprattutto di vedere lo stesso spettacolo calcistico che si le due squadre ci offrono quando si affrontano in campionato.

Leggi anche: