Juventus-Barcellona, Messi: "Bianconeri squadra ostica, può succedere di tutto"

“Bianconeri sono una squadra ostica, ed in finale può succedere di tutto“. Parole di Lionel Messi, in una intervista in esclusiva al sito della Uefa. Il fuoriclasse argentino ha parlato della finale di sabato: Il nostro sogno è di vincere tutto, ma è una finale di Champions League e la Juve è una grande squadra, ma noi ci prepareremo al meglio come abbiamo fatto nelle finali precedenti“.

A proposito delle altre finali del Barcellona, Messi potrebbe essere il primo calciatore a segnare in tre finali diverse, essendo andato a bersaglio in quelle del 2009 e del 2011: “ll primo a Roma,  quando ho segnato il gol del raddoppio, spiega – ha significato praticamente aver chiuso la partita vincendo il trofeo.  Invece a Wembley quando ho segnato il gol del 2-1, la partita era piuttosto in equilibrio, ma entrambi i gol sono stati molto speciali per me“.

Sui compagni di reparto Neymar e Suarez, con cui quest’anno ha realizzato più di 100 gol tra le varie competizioni: “Ci intendiamo molto bene tra di noi, non solo in campo ma anche fuori. Penso che se vai d’accordo fuori dal campo, le cose diventano più facili in campo”. Chiusura su cosa significhi per lui il Barcellona: “Sono molto grato per quanto il club ha fatto per me, per il calore e il sostegno che ho ricevuto. Mi sono evoluto e sono cresciuto in questo club. Mi piace molto questo club perché non mi ha solo aiutato e sostenuto in tutti gli anni in cui sono stato qui, ma ha fatto ancora di più”.

Leggi anche: Finale Juventus-Barcellona, Morata: “Partita Speciale”

Leggi anche: Finale Juventus-Barcellona, Marchisio: “Vogliamo vincere. Tevez? Unico”