Juventus-Cagliari, Padoin: "Grande emozione"

Il centrocampista tornerà allo Juventus Stadium

Juventus-Cagliari è una partita speciale per Simone Padoin. L’ex centrocampista bianconero ha parlato alla Gazzetta dello Sport: “Torno dopo cinque anni meravigliosi in una città che ho vissuto abitando dietro la sede. Rivedo tutti con enorme piacere, ma in campo l’emozione sparirà. Ho un rapporto speciale con tutti senatori che sono un esempio. Chi vuole emergere deve imparare da loro. Stasera sarà difficile ma non impossibile per noi. Saranno molto arrabbiati dopo la sconfitta con l’Inter. Hanno 25-26 giocatori-fenomeni possono vincere lo scudetto. Conoscendoli, sono più arrabbiati per la partita col Sassuolo in cui hanno subito di più, rispetto che a quella col Siviglia. Loro ragionano cosi”

Padoin, poi, parla della sua nuova esperienza in terra di Sardegna: “Mi trovo benissimo e ho trovato un gruppo affiatato. Rastelli è molto simile ad Allegri: bravo tatticamente e meticoloso. Ha lavorato sul 4-3-1-2 e con Joao Pedro a posto possiamo toglierci delle soddisfazioni. Peraltro, abbiamo davanti due come Borriello e Sau che sono formidabili. La società è molto ben organizzata e da subito mi ha fatto sentire importante. Domenica ho battuto la mia Atalanta, stasera torno allo Stadium e domani a Cagliari nasce Gabriele, il mio terzo figlio. Questa è la settimana più bella della mia vita”.