Juventus Crisi Nera, di chi è la colpa?

VOTA QUESTA NOTIZIA

Finiscono tutti sul banco degli imputati in casa Juventus. Di chi è la colpa della crisi nera? Undicesimo posto a 11 lunghezze dalla Roma capolista, la dicono lunga sull’inizio di stagione bianconero. Statisticamente una squadra con 12 punti all’attivo dopo 10 giornate non è mai riuscita a vincere il tricolore. Era auspicabile aspettarsi che la perdita di senatori come Pirlo, Vidal e Tevez, sarebbe pesata, ma il fatto che più fa riflettere, è che non sono stati presi sostituti all’altezza.

A questa squadra mancano i leader, mancano i giocatori che nei momenti di difficoltà inventano la giocata e risolvono la partita. Pogba non è ancora un leader e chissà se forse lo diventerà. Morata è l’unico conferma rispetto all’anno scorso, ma non è una rondine a fare primavera.
L’emblema del momento della Juventus è l’espulsione di Chiellini, che già ammonito, perde la testa ed entra in malo modo su Berardi. La squadra non è tranquilla e quando va sotto, non ha più la forza di reagire. I bianconeri danno spesso l’impressione di essere una squadra che si arrende alle prime difficoltà, cosa che non accadeva quasi mai l’anno scorso o nella gestione Conte. A questo punto la domanda sorge spontanea, è già finita l’era Allegri?

Leggi anche:

Leggi anche:
Sassuolo-Juventus 1-0, Buffon: “Atteggiamento indecoroso, serve umiltà”