Juventus, Dybala ha superato Mandzukic nelle gerarchie?

Sono rientrati a Vinovo gran parte degli juventini impegnati con le rispettive Nazionali, eccezion fatta per i sudamericani Caceres e Isla, che saranno a disposizione di Massimiliano Allegri soltanto nella giornata di mercoledì.

Il tecnico livornese potrà finalmente cominciare a lavorare in vista della sfida con il Chievo, in programma sabato sera allo Stadium, con un reparto difensivo quasi al completo e un attacco che ha recuperato pedine importanti come Simone Zaza e Mario Mandzukic. Quest’ultimo, però, rappresenta perfettamente il momento negativo attraversato dalla squadra bianconera durante l’inizio del nuovo campionato: condizione atletica approssimativa, scarsa lucidità sotto porta e poca collaborazione con i compagni.

L’uscita dal campo del croato nel secondo tempo di Roma-Juve ha permesso ad Alvaro Morata di fare il suo esordio nella Serie A 2015-16, in coppia con Paulo Dybala, apparso il più ispirato dei suoi nell’arco dei 90 minuti, al di là della rete che ha riaperto la partita. Difficile giudicare la prestazione del reparto avanzato dopo due incontri al di sotto delle aspettative, ma diversi segnali hanno convinto i tifosi che l’argentino e lo spagnolo possano fare davvero bene insieme.

Ciò non esclude assolutamente dagli schemi di Allegri l’ex centravanti del Bayern, ma è inutile nascondere che la Joya ha scalato numerose posizioni nelle gerarchie dello scacchiere della Vecchia Signora. I tanti impegni e il primo tour de force della stagione costringeranno l’allenatore toscano a ruotare e a variare le soluzioni in tutti i settori del campo, ma a partire dal match contro l’undici di Maran la coppia d’attacco titolare dovrebbe essere formata da Morata e Dybala.

Leggi anche –> Juventus-Chievo: Probabili Formazioni