Juventus, Favre si dimette dal Monchengladbach

L’allenatore dei tedeschi lascia il club

Lucien Favre dopo aver portato il Borussia Monchengladbach ai gironi di Champions League grazie alla stupenda stagione 2015/2016 coronata con il terzo posto, si dimette dal proprio incarico poichè l’inizio di questo campionato è stato disastroso. Zero punti in classifica e brutte figure hanno fatto sì che lo svizzero pensasse che la sua avventura in Germania fosse arrivata al capolinea.

Favre è stato colui che ha salvato il Monchengladbach dall’ennesima retrocessione in Zweite Liga nel 2011 ed è colui che ha voluto costruire un progetto che poi ha portato i tedeschi al terzo posto e quindi alla Coppa dalle grandi orecchie. A lui vanno, anche, i meriti per aver voluto basare il proprio lavoro sui giovani e infatti ha scoperto giocatori come Reus, Dante e Kramer che ora vincono e convincono in patria e all’estero.

Favre, quindi, saluta il suo pubblico con agenzia di cinque righe: “Dopo aver analizzato attentamente la situazione, ho realizzato che è meglio che io mi faccia da parte. Sono onorato di aver condotto il Borussia Mönchengladbach dalla quasi retrocessione ai gironi di Champions. Ci sono stati momenti incredibili, esilaranti. Ma è arrivato il momento di cambiare. E’ la decisione migliore, per me e per il club”

La Juventus affronterà il club tedesco il 21/10 e il 3/11 per i gironi della Champions League