Juventus, Fiesoli: "Basta cambiare modulo"

Allegri e la Juventus sono indubbiamente sotto processo per l’avvio difficile in campionato. Il giornalista Alessandro Fiesoli ha detto la sua sul momento negativo dei bianconeri attraverso il suo editoriale sul QS.

Sui diversi moduli utilizzati dal tecnico livornese non usa mezzi termini: “Il tecnico toscano, in due gare ( Frosinone e Napoli), ha cambiato modulo cinque volte. Nel calcio, i moduli non sono tutto, ma vengono cambiati in una squadra in forma, che vince. Si parla di rotazione giusta, mentre invece se si cambia una squadra in costruzione e priva di idee ne esce fuori un’immagine caotica e di un allenatore in confusione”.

Fiesoli dà alcuni consigli all’ex allenatore del Milan: “Ai bianconeri manca Marchisio. Hernanes ha fatto una buona prova contro il Manchester ed è stato bruciato a Napoli come vice-Pirlo. Potrebbe cambiare modulo ancora una volta, mettendo in campo Barzagli (accantonando Padoin), facendo giocare in mezzo al campo due mediani, senza rinunciare a Cuadrado“.

Su un probabile cambio di guida tecnica rimane realista: “La società ha dato fiducia ad Allegri, ma in caso di altri passi falsi la società potrebbe pensare ad un cambio in corsa. La dirigenza bianconera non è mai stata tenera con i suoi allenatori: basti pensare a Ranieri, Ferrara e Ancelotti. In casa bianconera piace Montella, sopratutto al Direttore Marotta: la crepa c’è ed è evidente”.

Leggi anche