Juventus, flop e aria di crisi

I bianconeri sono a -10 dalla vetta

Se le vittorie contro Manchester City e Genoa avevano aperto uno spiraglio, il pareggio contro il Frosinone ha chiuso del tutto la via d’uscita dalla crisi della Juventus. 5 punti in cinque partite sono da squadra che lotta per la salvezza e non da un club che ha obbiettivi da vertice. La Vecchia Signora vista fino ad ora è un flop non tanto nel gioco perchè le occasioni ci sono quanto nell’attenzione ai dettagli poichè appena si deconcentra subisce goal.

Il periodo non è felice e sembra che tutto vada storto soprattutto quando mancano 2 giorni alla super-sfida di sabato contro il Napoli che ha già il sapore di partita decisiva. Allegri fa il pompiere ma dall’altra parte sembra turbato poichè la poca maturità della squadra non permette errori e la Juventus ne sta compiendo tanti. L’anno scorso i bianconeri avevano collezionato 15 punti nelle prime 5 giornate e avevano realizzato 10 reti subendone 0 mentre quest’anno i goal presi si equivalgono a quelli fatti, 5.

I numeri sono impietosi anche per quanto riguarda lo Stadium che non è più un fortino, anzi. La Vecchia Signora ha raccimolato 1 sconfitta e 2 pareggi nella sua casa ed è riuscita a vincere solamente in trasferta contro il City e il Genoa.

A questa Juventus l’unica cosa che manca rispetto agli anni passati è la cattiveria agonistica che le faceva vincere le partite. Fatto sta che da ben 45 anni i bianconeri non partivano così male e la sfida del San Paolo non varrà la resa aritmetica ma sarà assolutamente decisiva per gli obbiettivi dei bianconeri.