Juventus, Hernanes: “Siamo la squadra da battere”

Stamane si è presentato nella sala stampa dello “Stadium” l’ultimo nuovo acquisto della Juventus, il “Profeta” Hernanes, pronto ad affrontare la terza avventura italiana e ad indossare la maglia numero 11.

Queste le prime parole del trequartista di Max Allegri: “Sono una persona responsabile, non ho paura di pressioni o responsabilità maggiori, spero solo di fare bene. L’Inter? Il calcio è dinamico e ha le sue dinamiche. Ho passato una bella esperienza a Milano, ma oggi sono qui, sono felice e sorpreso di essere arrivato a Torino. Gli scandali? Quando fui presentato all’Inter mi piaceva l’idea di non essere mai stato in B e sottolineai all’epoca questo punto a favore della società nerazzurra. Ora, al di là delle polemiche, la Juve è una squadra che ha sempre vinto, in Italia e in Europa, e si è sempre dimostrata organizzata”.

Spesso accusato di essere un calciatore discontinuo: “Bisogna prendere un riferimento per dire se uno è discontinuo o meno. E’ logico che più giochi più riesci a dare il meglio di te, mentre non scendere in campo ti fa rendere meno. Sono nel pieno della mia maturazione, ho 30 anni, sono più forte che mai, ho raggiunto l’apice del mio livello psico-fisico e sono molto fiducioso per questa nuova avventura”. 

Il classe ’85 ha lasciato un’Inter a punteggio pieno per trasferirsi in una Juve con 0 punti in classifica: “Una squadra che vince 4 anni consecutivi in Italia rimane la più forte e la compagine da battere. E’ vero che se ne sono andati giocatori importanti, ma ci vuole tempo e pazienza per ricostruire. Nonostante ciò, la Juve per me è la squadra più forte”.

JUVENTUS: LE ULTIMISSIME