Juventus-Lazio, Allegri: "Dobbiamo tenere alta la tensione"

Il tecnico toscano parla alla vigilia del match contro la Lazio e chiede ai suoi giocatori di non aver cali di tensione perchè mancano poche partite alla fine del campionato e poi ci sarà la finale di Coppa Italia contro il Milan.

Allegri ha spiegato: “Dobbiamo lavorare e pensare di partita in partita. I risultati arrivano come conseguenza delle prestazioni. Contro il Palermo abbiamo fatto l’1-0 e dopo abbiamo smesso di giocare, non dobbiamo ripetere questi errori. Vogliamo vincere contro la Lazio perchè così avremo una vittoria in meno per lo Scudetto senza dimenticare che dobbiamo tenere alta la tensione fino al 21 maggio visto che c’è la finale di Coppa Italia”

L’allenatore, poi, ha parlato di Marchisio e di chi lo sostituirà: “Claudio è triste perchè salterà l’Europeo e l’ultima parte di stagione ma credo che con l’estate possa recuperare prima. Lemina o Hernanes? Non lo so ancora, devo valutare. Stanno bene entrambi. Lemina è un buon giocatore ma deve migliorare nella fase difensiva, può essere un giocatore da Juventus” – continua – “Ci serviranno forza fresche per questo finale. In difesa Barzagli, Bonucci e Rugani hanno fatto tante partite. A centrocampo possono giocare anche Asamoah e Sturaro. Pereyra tornerà per la Fiorentina”

Il mister, inoltre, non vuole cali come è successo al Barcellona: “Il calcio è imprevedibile e per niente scontato come del resto è complicato vincere cinque Scudetti consecutivi dopo essere partiti malissimo. Nel calcio conta tanto anche la condizione psicologica, quella che sta mancando al Barça e che invece noi dovremo continuare ad avere per chiudere al più presto il discorso Scudetto”

Infine, Allegri, fa una battuta di mercato oltre che parlare del suo rinnovo: “Con la società ci incontreremo a risultati ottenuti. Se volessi andarmene l’avrei già riferito. 100 milioni o Pogba? Io preferirei tenere Paul”