Juventus, Lemina: "Troppi punti persi"

Mario Lemina ha soltanto 22 anni, ma ha già messo in mostra una personalità da veterano nel ruolo in cui Andrea Pirlo è diventato il numero uno al mondo. Complici anche gli infortuni di Marchisio e Khedira, Allegri ha affidato al francese le chiavi della mediana bianconera, ottenendo una risposta a dir poco convincente da parte del giocatore.

Nelle gare in cui ha giocato da titolare, contro Genoa e Frosinone, è stato uno dei migliori in campo, nonostante con i ciociari non sia arrivata la vittoria. Intervistato ai microfroni di Jtv, il classe ’93 è tornato a parlare della gara di mercoledì e del distacco che divide i campioni d’Italia dalla capolista Inter: “Abbiamo perso molti punti: siamo un gruppo nuovo ma dobbiamo maturare ed evitare di prendere gol all’ultimo minuto”.

L’ex Marsiglia ha poi continuato: “Ognuno di noi deve prendersi le proprie responsabilità. Io cercherò di farmi trovare sempre pronto, di mettere a disposizione la mia fisicità soprattutto a livello difensivo e cercare di fermare gli attaccanti avversari”. 

Questo rapido inserimento all’interno del gruppo è stato favorito anche dai compagni francesi Pogba ed Evra: “Mi danno dei consigli per aiutarmi ad integrare. Il mister mi chiede di integrarmi velocemente perchè gioco in un ruolo importante e deve essere sempre attento e concentrato: mi parla molto perchè non vuole che mi ‘perda’ in una grande squadra come la Juve”. 

Sul suo arrivo a Torino ha aggiunto: “Quando ho giocato contro la Juve in amichevole questa estate non avrei mai pensato di essere qui, e voglio rimanere a lungo per vincere. Questa società è la più importante in Italia e qui ci sono grandi campioni: il mio obiettivo è quello di lavorare sodo per centrare dei traguardi importanti in questa squadra”.

Leggi anche