Juventus-Manchester City 1-0, Allegri: "Vittoria meritata, complimenti alla squadra"

Per una sera in casa Juventus sono tutti contenti, sia del risultato ottenuto (ottavi di finale e primo posto nel girone) che della prestazione, finalmente convincente in tutto e per tutto.

Lo sa anche Max Allegri, che, intervistato ai microfoni di Premium Sport, non ha nascosto la sua soddisfazione per la missione compiuta contro il Manchester City di Pellegrini: “Abbiamo giocato una grande partita e meritato il risultato che ne è maturato. La sfida di stasera, però – prosegue – non è stata altro che l’ultimazione di un cammino in Champions, sino ad ora, quasi impeccabile. Ho notato, inoltre, grandi miglioramenti in tutti i reparti e ottima concentrazione. Del resto, contro il City non vinci dall’oggi al domani.”

Riguardo la scelta sorprendente di lasciar fuori Cuadrado e Morata, il tecnico livornese è apparso piuttosto sicuro nello spiegarne le ragioni: “In un 3-5-2 vedevo meglio Lichtsteiner sulla fascia destra, poiché anche in grado di curare la fase difensiva. In attacco, poi, in queste partite, il peso di uno come Mandzukic è un fattore molto importante. Alex Sandro? Non ho mai avuto dubbi su di lui, è un ottimo giocatore e un grande acquisto. Ora sente la fiducia di tutto l’ambiente ed è tutto più facile. Ci sarà molto utile”. 

Nel finale, ecco la solita battuta su Dybala e su quei minimi errori che vanno comunque eliminati: “Paulo ha giocato una gara di sacrificio, si è mosso bene in tutte le zone del campo; deve, però, migliorare molto nel corpo a corpo con l’avversario. Ciò non toglie che – conclude – l’intera squadra non debba crescere. Potevamo chiudere prima la partita e difenderci molto meglio in più di un’occasione.”

TUTTE LE NOTIZIE SU JUVENTUS-MANCHESTER CITY