Juventus-Milan 1-0, Mihajlovic: "Dovevamo rischiare di più"

Una sconfitta che pesa quello dello Stadium per i rossoneri e per Sinisa Mihajlovic. Juventus-Milan si è conclusa con la vittoria dei padroni di casa per 1-0 e il tecnico del Diavolo, intervistato nel post-partita da Mediaset Premium, ha individuato nelle ripartenze il principale il principale nodo di questa sera: “Abbiamo svolto una buona fase difensiva, ma abbiamo sbagliato troppi passaggi in uscita e questo ci ha penalizzato in attacco. Dovevamo sfruttare le ripartenze e fare qualcosa in più in avanti. Bisognava rischiare di più”.

Per il resto, Juventus-Milan è stata una partita nella quale ha vinto l’equilibrio. La vittoria di misura della Vecchia Signora ne è una testimonianza e a proposito del gol di Dybala Mihajlovic precisa: “Hanno segnato su un nostro errore, la partita è stata equilibrata“. Lo Juventus Stadium si conferma un tabù per il Milan che non ha mai vinto nel nuovo stadio bianconero: “Sapevamo che contro la Juve sarebbe stata una partita difficile. Cercavamo di contenere e ripartire, ma loro sono stati bravi a pressare”. 

Nel corso del match, il tecnico serbo ha rimproverato Alessio Cerci e al termine di Juve-Milan Mihajlovic ne spiega la ragione: “Mi sono arrabbiato perché veniva sempre a prendere la palla e non faceva mai movimento in profondità”. Con questa sconfitta i rossoneri vengono superati in classifica dalla Juve e i primi posti si allontanano, tuttavia Mihajlovic conferma l’obiettivo stagionale: “Il nostro obiettivo è arrivare tra le prime a giugno. Vedremo al termine del campionato”.

Leggi anche: