Juventus-Milan, Buffon: "Allegri è il nostro valore aggiunto"

Il portiere della nazionale elogia il suo allenatore.

Gianluigi Buffon, in un’intervista a Tiki Taka, parla del tecnico toscano, di quella che è stata la stagione bianconera e di quello che sarà l’Europeo in Francia. “Superman”, così viene soprannominato il numero 1 bianconero, spiega com’è cambiata la stagione della Juventus:Allegri è un grandissimo mister. Mi ha colpito il suo cambiamento, l’impatto diverso che ha avuto con i giocatori. Abbiamo rimontato anche grazie a come si è rapportato con noi. E’ un valore aggiunto. Il nostro campionato non è cambiato a Sassuolo però lì poteva essere la fine. Nel nostro spogliatoio ci sono grandi uomini che hanno trasformato quelle parole in fatti. Non dovevamo essere presuntuosi e infatti dovevamo ripartire dal livello di Carpi, Verona e Atalanta. Questa è stata la nostra forza, quella di saperci sporcare le mani.”

Buffon, poi, parla della Champions League: “Non è un’ossessione e non scambierei i miei 9 Scudetti con un Coppa Campioni. Vuol dire che mi sono meritato questo. Ho ancora due anni ad alti livelli e voglio focalizzarmi sulla Coppa e abbiamo fatto dei passi avanti perchè sia quest’anno sia l’anno scorso abbia fatto relativamente bene. Ce la siamo giocata con tutti.”

Inoltre, il capitano bianconero, parla di alcuni suoi compagni di squadra e di Francesco Totti: Pogba è un avatar. Ha uno strapotere fisico e tecnico che è fuori dal comune. Lui come pochi. Barzagli è un eroe che si vede poco ma che entra nel cuore dei tifosi. Bonucci è il miglior regista difensivo di questi tempi. Chiellini è il primo che mi porterei in guerra, è il nostro frustatore” – sul capitano della Roma – “E’ difficile che ne nascano ancora di giocatori come lui”

Infine, Buffon parla del futuro e degli Europei: “Il mio futuro è chiaro. Altri due anni da calciatore e poi farò la cosa che mi darà più motivazione. Non farò l’allenatore ma il dirigente forse sì.” – continua – “C’è la paura che durante la competizione europea possa accadere qualcosa di brutto ma noi siamo un mezzo mediatico importante e se possiamo regalare qualche ora di felicità lo dobbiamo fare volentieri”