Juventus-Milan, Mihajlovic in Conferenza Stampa: "Loro forti ed in ripresa"

Come di consueto, Sinisa Mihajlovic si è presentato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Milanmatch valevole per la 13^giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Il tecnico serbo si è espresso così: “È una partita importante, contro una diretta concorrente. Noi prepariamo ogni partita al massimo e sappiamo che se giochiamo come sappiamo, possiamo metterli in difficoltà. Loro sono forti ed in ripresa, ma abbiamo tutte le caratteristiche mentali e fisiche per metterli in seria difficoltà”.

La classifica? Attorno al Milan c’è un’atmosfera un po’ strana, quando perdiamo è una tragedia, se vinciamo potevamo fare meglio. Non è una partita che deve diventare una questione di vita o morte. Nelle ultime partite abbiamo avuto una media di 2,2 punti, più di noi hanno fatto solo Roma e Napoli. Mancano 7 partite al termine del girone d’andata e sono convinto che possiamo mantenere questa media, ma il nostro obiettivo è arrivare davanti a giugno. Il pareggio contro l’Atalanta è stato dipinto come una catastrofe, non mi sembra così. Certo, potevamo fare meglio. Al fischio finale sappiamo che qualunque risultato ci sarà, non sarà decisiva“.

Sui singoli che comporranno la formazione titolare domani sera: “Bonaventura sta bene, Niang è cresciuto di condizione anche se non sta ancora al massimo. A parte Bertolacci e de Jong gli altri sono tutti disponibili, escluso Menez e Balotelli naturalmente. Dovremo essere aggressivi. Bacca? Ieri ha fatto solo una corsetta, oggi farà l’allenamento con la squadra e vedremo come sta”.

Un pensiero a ciò che è accaduto a Parigi: “Siamo tutti scossi per quello che è successo, siamo vicini al popolo francese. Una guerra strana, perché non sai cosa aspettarti a differenza di quella nella vecchia Jugoslavia. Dobbiamo cercare di non farci prendere dal terrore”.

TUTTE LE NOTIZIE SU JUVENTUS-MILAN

Leggi anche: