Juventus, Morata: "Vorrei rigiocare la finale"

L’attaccante spagnolo ripensa a Berlino e ha voglia di vendetta nei confronti del Barcellona.

A distanza di quattro giorni Alvaro Morata non ha ancora digerito la sconfitta dell’Olympiastadion e ai microfoni di Cadena Cope spiega: “Perdere contro il Barcellona è stato un peccato, vorrei rigiocare la finale”. La medaglia? “L’ho regalata ad un mio caro amico che mi è stato vicino e mi ha aiutato moltissimo”

Lo spagnolo ex Real Madrid, poi, si sofferma sul proprio futuro e smentisce le voci sul suo possibile addio: “Qui alla Juve sono felice e ho tutto” – continua – “Non ho parlato con nessuno dei blancos“.

Infine Morata parla di due allenatori, Allegri e Klopp. Sul primo dice: “E’ un grandissimo tecnico e nessuno credeva che potessimo vincere ancora dopo 3 Scudetti consecutivi.” Sul tecnico tedesco, invece, svela: “Io sarei dovuto andare al Borussia Dortund ma la società non aveva trovato l’accordo con il Real Madrid..

Lo spagnolo chiude: “Io ho deciso di venire alla Juventus quando Marotta mi ha parlato di voler vincere in Europa e lì è stata fiducia reciproca. Non ci siamo andati lontano.”