Juventus, Napoli, Milan e Inter in affanno: crisi del calcio italiano?

Il calcio italiano esce ancora una volta ridimensionato dal palcoscenico internazionale. Anche il calcio, semiserio, di agosto conferma quella che è una tendenza che si è andata accentuando da diversi tempo tra Champions League ed Europa League.

In questo fine settimana le nostre maggiori rappresentanti sono state impegnate in vari tornei mondiali, ma nessuna p riuscita a riportare una pur simbolica vittoria anzi tutte, qui si fa riferimento alle quattro squadre più grandi della nostra Serie A (Juventus, Napoli, Milan e Inter) sono uscite sconfitte con sonori schiaffoni.

antonio conte juve

I Campioni d’Italia della Juventus sono in cappati in uno scialbo pareggio contro l’Everton per poi uscire sconfitti ai rigori e ieri in una prestazione ancora peggiore, sconfitta per 3-1. Contro gli statunitensi del Los Angeles Galaxy. Conte si è infuriato chiedendo ai suoi maggiore fame agonistica, ma se a segnare deve essere Matri, da sempre sul mercato, significa che molto è stato sbagliato in fase di acquisti visto che Tevez e Llorente per ora non hanno apportato migliorie significative.

Benitez Chelsea

Il Napoli invece ha dimostrato maggiore forza, visto che sia con l’Arsenal sia con il Porto nei primi 60 minuti di gara ha giocato alla pari per poi calare alla distanza. Benitez  non si preoccupa, ma una strigliatina al reparto difensivo poco attento e un innesto di valore nello stesso non guasterebbe assolutamente se si vuole puntare a grandi risultati perché come il calcio insegna bisogna prima non prenderle per vincere e il Napoli in due partite ha subito ben cinque gol.

Massimiliano Allegri

Poi c’è il Milan che dopo la sconfitta per 5-3 contro il Manchester City, si è riscattato vincendo contro i brasiliani del san paolo non senza sofferenza per poi cadere nella notte, nonostante l’impiego del tanto atteso Balotelli, contro il Chelsea per 2-0. Una sconfitta netta se non nelle proporzioni, almeno nel gioco e nella tenuta fisica. Se ad Allegri non arrivano un paio di rinforzi di spessore la stagione sarà dura da affrontare.

E' questione di ore per l'ufficializzazione di Mazzarri come nuovo allenatore neroazzurro

Infine l’Inter di Mazzarri. Ieri c’è stato un vero e proprio tracollo avendo perso per 4-0 contro il Valencia, ma già in precedenza il Chelsea dell’ex Mourinho ne aveva evidenziato tutti i difetti bloccandola per 2-0. La squadra ha mostrato segni di cedimento in tutti i reparti e si deve fare in fretta a prendere gli opportuni rinforzi perché il tempo passa e l’esordio in campionato si avvicina. I nomi sono ormai conosciuti da tutti, ma bisogna chiudere.

Leggi anche — > Anticipi e Posticipi Serie A 2013-2014: Prima e Seconda Giornata

Leggi anche — > Obiettivi Juventus 2013-2014: Scudetto e Champions League?

Leggi anche — > Ultime news Milan: si punta su Vergara in difesa?