Juventus, Neto: "Buffon? Un esempio da seguire"

All’indomani dell’impresa in terra inglese, Neto, secondo portiere della Juventus di Allegri, ha rilasciato un’intervista alla rivista Calcio2000, durante la quale ha innanzitutto raccontato le emozioni provate nell’entrare nell’ambiente bianconero: “Una grandissima emozione, una soddisfazione enorme. Da quando sono arrivato in Italia ho sempre sognato di poter giocare in una grandissima squadra e il mio sogno oggi penso di averlo coronato. Da giovanissimo volevo entrare a far parte di una squadra così e ora devo lottare per guadagnarmi il posto”.

A Torino “vincere è l’unica cosa che conta”: “Personalmente ho sempre vissuto per vincere. Infatti, mi arrabbio tantissimo quando perdo, a qualsiasi gioco: persino alla Play, con mio fratello, sarei capace di fare danni in caso di sconfitta. Ora sono in un club che ha la stessa voglia di vincere che ho io”.

Nella serata di ieri Gigi Buffon ha dimostrato ancora una volta di essere il numero uno al mondo, ma cosa si prova ad averlo affianco: “Di Buffon c’è poco da dire, parliamo di un assoluto numero uno. Sicuramente averlo al mio fianco durante gli allenamenti aiuta moltissimo. Grazie a lui, posso crescere e migliorare in fretta. Guardarlo quando si prepara prima di una gara, le piccole cose che fa per mantenersi a certi livelli, tutti questi sono insegnamenti che mi torneranno utili”.

Leggi anche –> Manchester City-Juventus 1-2, le Pagelle dei Bianconeri: Buffon Eterno

Leggi anche –>Allegri: “Buffon è stato straordinario”